Me

Caso Sarti, su TPI la parte del servizio de Le Iene tagliata e mai andata in onda

Il colloquio è avvenuto tra la Iena Filippo Roma e Andrea Bogdan Tibusche, ex collaboratore della parlamentare M5S

Immagine di copertina
Giulia Sarti e Andrea Bogdan Tibusche

Il 10 marzo 2019 Le Iene avevano fatto un annuncio: nel corso della puntata di quella sera sarebbe andato in onda un servizio su Giulia Sarti, l’ex presidente della commissione Giustizia della Camera coinvolta nel caso Rimborsopoli. La parlamentare pentastellata, secondo quanto ricostruito dal programma Mediaset, non avrebbe restituito più di 20mila euro al Fondo Microcredito – come vorrebbe il M5S – e una parte di questi li avrebbe spesi in un sistema di “videocontrolli” installato nella sua abitazione. Questa volta a parlare ai microfoni della Iena Filippo Roma, sulla vicenda, è stato l’ex collaboratore e presunto fidanzato di Giulia Sarti, Andrea Bogdan Tibusche.

L’intervista in questione, però, non è stata trasmessa domenica. Davide Parenti, ideatore e capo degli autori delle Iene, a tal proposito aveva dichiarato che “non c’è stato nessun problema politico, solo un incidente tecnico”. Il servizio è stato poi mandato in onda durante la puntata del 12 marzo e successivamente pubblicato sul sito del programma Mediaset.

Ma nel video, in cui appaiono Bogdan e Filippo Roma, non è stato mostrato tutto. Una parte del colloquio tra i due, quella in cui si parla degli eventuali incontri politici, è stata tagliata. TPI pubblica il resto della conversazione.

Bogdan: “Tu sei molto bravo a ricostruire le cose, però ti do un’altra chiave di lettura, se quelle altre due persone andavano a casa dalla Sarti per lavorare, e lei volesse, voleva registrare tutto quello che veniva detto all’interno di quella casa per motivi di lavoro…”.

Roma: “Io mi attengo a quello che scrivi, perché tu fai riferimento a una questione sentimentale, ‘Pensa tu che fidanzati eravamo’…”.

Bogdan: “No!”.

Roma: “‘Coppia aperta’ commenta il tuo interlocutore, e tu proseguendo quel discorso che è iniziato cioè ‘Pensa tu che fidanzati che eravamo’, dici che alle 8 o 9 del mattino ‘Io dovevo uscire fuori di casa perché veniva quello…’”.

Bogdan: “Sì nel senso che io quando lei aveva tantissimi incontri li faceva addirittura a casa gli incontri di lavoro”.

Roma: “Qui c’è un quello però diciamo in questa… Chi è?”.

Bogdan: “Mi stai ascoltando?”.

Roma: “Sì”.

Bogdan: “Allora quando lei riceveva persone a casa e io ero lì per lavorare, dovevo lasciare casa libera perché io non assistevo mai alle riunioni private della Sarti. Mai assistito… Per una questione di riservatezza, nel senso: ‘Avete da discutere di cose politiche vostre, io non voglio entrarci'”.

Lo scambio di battute è poi andato avanti così, come è visibile anche nel servizio pubblicato da Mediaset.

Roma: “Che tu sappia Luca e Dedo sono uomini sposati?”.

Bogdan: “E che ne so io, non lo so”.

Roma: “Non lo sai, come fai a sapere i nomi se poi non sai chi sono, cioè…”.

Bogdan: “No, ti ripeto. Io Luca come persona l’ho conosciuta, non so i dettagli di questa persona, e i nomi li so perché mi diceva: ‘Guarda ho un incontro con questa persona domani mattina’”.

Roma: “E lei sentiva un’esigenza di filmare gli incontri con Luca?”.

Bogdan: “Sì ti ripeto con queste persone lei si incontrava e magari voleva registrare gli incontri con queste persone”.

Roma: “Perché secondo te?”.

Bogdan: “Ma che ne so che cosa ci faceva, non lo so, cioè ti ripeto, io questi filmati a me non mi è mai interessato andare a vedere che cosa c’era dentro, chiaro? E quindi si incontravano e registravano i loro incontri, ma non lo so… Ti ripeto, mi è stato chiesto di installare un sistema di videosorveglianza, io lo feci, gli dissi più o meno il prezzo e mi diede l’ok. Un sistema che registrava h24”.

Tutto quello che c’è da sapere su Giulia Sarti e Rimborsopoli