Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Nigeria, crolla una scuola: si teme una strage di bambini

Immagine di copertina
Foto da Twitter

Una scuola è crollata a Lagos, in Nigeria. Si temono molte vittime, soprattutto studenti. C’è già chi parla di strage.

Sul posto decine di persone, molti sono genitori dei bambini. Immediato l’arrivo dei soccorsi con numerose squadre.

Continua sotto la foto

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, la folla assiepata davanti alle macerie è composta da diversi genitori: molti di loro hanno anche 2 o 3 figli che frequentano l’istituto scolastico.

Continua sotto il video

Notizia in aggiornamento

Secondo il quotidiano nigeriano Daily Post si temono diverse vittime tra gli studenti della scuola, collocata all’ultimo piano della struttura, che comprende anche diversi appartamenti.

Oltre cento bambini erano all’interno dell’edificio crollato a Lagos, riferisce il governo locale.  Parlano di “almeno 10 bambini intrappolati” i primi soccorritori accorsi alla scuola elementare crollata a Lagos.

“Sono almeno 10 i bambini dentro l’edificio e a quanto pare sono vivi”, ha detto un soccorritore, di nome Derin, all’Afp. È ancora difficile stabilire un bilancio delle vittime: sul luogo dell’incidente regna, a detta dei testimoni, “una grande confusione”.

In un primo momento, fonti ufficiali avevano parlato di 100 bambini sotto le macerie dell’edificio crollato, che al suo ultimo piano ospita la scuola.

Le squadre di soccorso cercano di recuperare i corpi, ma si teme che molti dei dispersi siano morti: i bambini erano in classe quando è avvenuto il collasso.

La scuola elementare era situata al terzo e ultimo piano dell’edificio collassato.

Continua sotto il video di Daily Post (via Youtube)

Come ricorda Reuters in Nigeria si verificano spesso incidenti di questo tipo. La causa è da ricercare nella normativa, “troppo debole e poco attenta alla sicurezza delle costruzioni”, e per la scarsa qualità dei materiali usati.

La mente è subito corsa al crollo, nel 2016, di una chiesa nel sud-est del Paese: in quell’incidente morirono oltre cento fedeli.

Anche l’ultimo incidente di questo tipo a Lagos risale allo stesso anno: allora a crollare fu un edificio di cinque piani ancora in costruzione. Le vittime furono più di 30.