Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Sfera Ebbasta risponde alle critiche dopo mesi di accuse: il testo del suo singolo “Mademoiselle”

Immagine di copertina
Il rapper Sfera Ebbasta, 26 anni

SFERA EBBASTA MADEMOISELLE TESTO – “Ti do il benvenuto in Italia. Il Paese di chi non ci mette mai la faccia”. Per mesi, da quel maledetto 6 dicembre 2018, hanno parlato tutti tranne lui. Adesso, dopo aver metabolizzato lo shock della morte di 6 persone – di cui 5 minorenni – e il ferimento di oltre 60 poco prima di un suo concerto a Corinaldo, ad Ancona, in seguito al crollo dei parapetti di un ponticello su cui si erano accalcati tutti i suoi fan, il rapper Sfera Ebbasta torna a dire la sua.

E lo fa con quello che gli riesce meglio, la musica. Il cantante di Cinisello Balsamo, classe 1992, martedì 12 marzo 2019 ha pubblicato infatti il suo nuovo singolo, Mademoiselle. E ne ha per tutti: coloro che in queste settimane lo hanno criticato, insultato, accusato di istigare all’uso della droga tra i ragazzini, insinuando che la responsabilità di quelle giovani vite spezzate fosse solo la sua.

Accuse che gli hanno anche fatto perdere l’opportunità di essere uno dei giudici della nuova edizione di The Voice.

Il video del crollo fuori dalla discoteca di Corinaldo

“Qua tutti puntano il dito, perché fumo, perché bevo, perché spendo sto cash. E anche chi ti sorrideva adesso non è tuo friend”, canta Sfera Ebbasta nella sua nuova canzone. Mademoiselle è stata pubblicata con una copertina sfocata, che mostra chiaramente il rapper che alza il dito medio verso l’obiettivo, con sotto la scritta “Questo brano presenta contenuti indesiderati che potrebbero risultare offensivi”.

sfera ebbasta mademoiselle testo

La cover del nuovo singolo del rapper (credits: Instagram Sfera Ebbasta)

Sfera Ebbasta Mademoiselle testo | Lo sfogo del cantante su Instagram

Dopo un post pubblicato sui social nei giorni immediatamente successivi alla tragedia di Corinaldo, il trapper non ha più rilasciato dichiarazioni sull’argomento. Nessuna intervista, né apparizioni in video. Nel weekend prima della pubblicazione di Mademoiselle, poi, aveva affidato alla sua pagina Instagram un lungo sfogo.

“La situazione sta diventando tragica – ha detto nel video – e ridicola. Sono mesi che mi sveglio, ed ogni giorno trovo il mio nome sulle pagine di qualche giornale o nei servizi dei telegiornali, dove vengo diffamato gratuitamente. Non ho mai detto niente, sono sempre stato zitto. Ho sempre cercato di fare il superiore e cercato di farmi scivolare addosso la cosa. Però noto che la situazione sta diventando veramente ridicola, tragica”.

Nello stesso messaggio, poi, il cantante aveva respinto ogni accusa circa il cattivo esempio dato da lui e da altri colleghi ai ragazzini appassionati di quel genere musicale: “Quando mai ho detto che è giusto drogarsi? Se i ragazzini, invece che perdere tutto il tempo per strada, si dedicassero alla musica, come ho fatto io, troverebbero di sicuro una strada alternativa. I ragazzini mi prendono come esempio non perché fumo le canne, ma perché ce l’ho fatta”.

Il testo del nuovo singolo di Sfera Ebbasta, “Mademoiselle”

Ti do il benvenuto in Italia, il paese di chi non ci mette mai la faccia
Se tuo figlio spaccia è colpa di Sfera Ebbasta
Non di tutto quello che gli manca
Non ci penso e faccio oh, oh, oh, oh, oh oh
qualsiasi cosa dico sarà usata contro di me

all’intervista non rispondo oh oh oh
come al cellulare se mi chiama la mia ex

tu chiama la polizia uh ehey
dicono che è colpa mia uh hey
ma nelle tasche non ho nulla
giuro tenente
nulla tenente adesso
ho tutto quello che mi serve

qua tutti puntano il dito uh mademoiselle
perché fumo perché bevo perché spendo sto cash
e anche chi ti sorrideva adesso non è tuo friends
perché vuole ciò che hai tenerlo per sé

non ci penso e faccio oh oh oh oh oh
io non ci penso e faccio oh oh oh oh oh
oh oh oh

mamma non ti preoccupare della censura
questo sembra scemo
sembra che non arriva all’uva
la mia faccia in copertina solo per copertura
un esorcista ha detto che gli faccio paura

ma qui e là stessa storia da anni
e mi fai quasi pensare
io fumo e tu ti sballi
e no non voglio dire nulla di sbagliato
ma anche se non dici nulla qua comunque ti sbagli
e chiamano la polizia uh hey dicono che è colpa mia uh uh

ma nelle tasche non ho nulla
giuro tenente
nulla tenente adesso
ho tutto quello che mi serve

qua tutti puntano il dito uh mademoiselle
perché fumo perché bevo perché spendo sto cash
e anche chi ti sorrideva adesso non è tuo friends
perché vuole ciò che hai tenerlo per sé

non ci penso e faccio oh oh oh oh oh
io non ci penso e faccio oh oh oh oh oh
oh oh oh