Me

Reddito di cittadinanza: come si calcola e quanto mi spetta | INFOGRAFICA

Immagine di copertina

Reddito di cittadinanza come si calcola | Quanto spetta?  

REDDITO DI CITTADINANZA COME SI CALCOLA – All’approvazione da parte del Consiglio dei ministri del decreto contenente il reddito di cittadinanza e la riforma delle pensioni è seguita, lunedì 4 febbraio 2019, la presentazione da parte del vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio del sito ufficiale dedicato alla nuova misura di contrasto alla povertà e della RdC Card, la carta con la quale sarà possibile utilizzare i soldi del sussidio.

Chi vuole ricevere il RdC può farne richiesta sia online che recandosi in un Caf o in un ufficio postale.

Ma come si calcola il reddito di cittadinanza? Qui di seguito una infografica realizzata da Money.it che illustra le modalità per determinarne l’importo.

LEGGI ANCHE: Reddito di cittadinanza: ecco il calcolatore per sapere se ci spetta o meno il sussidio

Reddito di cittadinanza come si calcola | Le informazioni sul sito

Sul sito ufficiale della nuova misura cavallo di battaglia del M5s si può leggere, nella sezione dedicata al calcolo del RdC, che esso si compone di due parti:

  • una integra il reddito familiare fino alla soglia di 6.000 euro moltiplicati per la scala di equivalenza (7.560 euro per la Pensione di cittadinanza),
  • l’altra, destinata solo a chi è in affitto, incrementa il beneficio di un ammontare annuo pari al canone di locazione fino ad un massimo di 3.360 euro (1.800 euro per la Pensione di cittadinanza). È prevista anche una integrazione per famiglie proprietarie della casa di abitazione, laddove sia stato acceso un mutuo: in questo caso l’integrazione, pari al massimo alla rata del mutuo, non può superare 1.800 euro.

L’importo complessivo, sommate le due componenti, non può comunque superare i 9.360 euro annui (780 euro mensili), moltiplicati per la scala di equivalenza.

Il versamento del beneficio decorre dal mese successivo alla richiesta e viene erogato per un periodo continuativo massimo di 18 mesi. Potrà essere rinnovato, previa sospensione di un mese, prima di ciascun rinnovo. La sospensione non è prevista nel caso della Pensione di cittadinanza.