Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Perché non è vero che le spese del Governo sono aumentate di oltre 640 milioni di euro

I dati pubblicati sul sito della Presidenza del Consiglio dei ministri smentiscono le voci sull'aumento delle spese

Immagine di copertina
Il premier Conte e i vice Di Maio e Salvini. Credit: Filippo Monteforte/AFP

Le spese della Presidenza del Consiglio dei ministri sono aumentate nel 2019 di oltre 640 milioni di euro.

Questa la notizia che sta circolando negli ultimi giorni e che sarebbe in realtà falsa. O meglio, che non è stata riportata correttamente.

La questione era nata dopo che una giornalista del programma Quarta Repubblica aveva chiesto al vicepresidente Luigi Di Maio di spiegare perché, come riportava Il Tempo, vi fosse stato un simile aumento delle spese di Palazzo Chigi.

Il leader pentastellato non aveva saputo rispondere e il video era diventato presto virale.

Come ricostruito da Fanpage, l’aumento delle spese è in realtà dovuto ad una riorganizzazione del bilancio dei ministeri.

Come si evince dai documenti pubblicati sul sito del Governo, alla voce “spese” è riportato un effettivo aumento nel 2019 di oltre 645 milioni di euro, per cui la previsione di spesa per il 2019 sale fino ai 2,14 miliardi di euro, di cui 1,3 miliardi di spese correnti.

Il maggiore stanziamento però dipende dal “ridisegno delle funzioni della presidenza del Consiglio, che ha accentrato lì capitoli di spesa che in precedenza erano sparpagliati fra altri ministeri, aumentandone in qualche caso la dotazione”.

Quindi alcune spese che prima ricadevano sul bilancio di altri ministeri adesso compaiono su quello di Palazzo Chigi.

L’impatto maggiore suo conti del Governo viene dal Dipartimento per la protezione civile, i cui stanziamenti passano da 391 milioni a 844 milioni di euro, con una previsione di aumento di 452 milioni.

Significativo anche l’aumento dei soldi destinati alle Politiche per la famiglia, che passano da 30 milioni di euro a oltre 177, con una previsione di aumento di 137 milioni di euro per il 2019.

Quindi dire che “le spese di Palazzo Chigi sono aumentate di 640 milioni” non è corretto: rispetto all’anno precedente, la Presidenza del Consiglio costa solo 1 milione di euro in più.

L’aumento di 640 milioni è invece il risultato di una riorganizzazione dei finanziamenti e dall’aumento della dotazione di fondi specifici, risultato dalla ultima legge di bilancio.