Me

Bimba di 18 mesi muore soffocata dal suo peluche preferito

Immagine di copertina

Una bambina di soli 18 mesi è morta soffocata nella notte dal suo compagno di giochi preferito: un orsacchiotto di peluche le ha tolto il respiro, uccidendola.

Connie Rose è stata trovata morta nel lettino della sua casa a Dundee, in Scozia la mattina seguente. A scoprire il corpo senza vita con il giocattolo ancora a coprirle naso e bocca, è stata la madre della bambina, Dexy Leigh Walsh, 24 anni. Connie adorava il suo orsacchiotto di peluches e non si addormentava mai senza, ma è stato proprio quell’orsacchiotto a toglierle la vita nel sonno.

Quando è andata a svegliare la figlia, Dexy Leigh Walsh ha notato che la figlia era priva di sensi e non respirava, ha provato a rianimarla, come riportano i media britannici, ma purtroppo era già troppo tardi. “Ho incolpato a lungo me stessa per quello che è successo. Non mettete nulla sul letto dei vostri figli, per favore”, ha dichiarato la 24enne rivolgendosi a tutti i genitori. “Lasciate i lettini vuoti, spostate tutto perché potreste ritrovarmi come me ad avere il più grande rimpianto della vita”, ha lanciato così un appello Dexy.

Connie nel sonno si è girata e deve aver messo il volto contro il suo amato peluche, un gesto che nel sonno profondo di una bambina così piccola è stato fatale: è andata in crisi respiratoria ed è morta.

La morte della piccola risale al 2018, ma nell’anniversario del decesso la madre ha deciso di tornare a parlare della storia di sua figlia per sensibilizzare i genitori a non lasciare peluches e giocattoli nei lettini dei proprio bambini quando sono così piccoli.

Sono molti infatti i casi di soffocamento dei bimbi nella prima infanzia. Spesso la causa sono oggetti piccolissimi inalati o ingoiati appena i genitori si distraggono. Ma ancora più triste è che sia proprio l’orsacchiotto del cuore ad uccidere una bambina che ha ancora tutta la vita davanti.

> LEGGI ANCHE: Bambina di due anni soffocata da una banana