Me

Un figlio di Rocco Siffredi: “Così, quel giorno, ho scoperto che i miei genitori erano porno-attori”

Immagine di copertina

Non è sempre facile essere il figlio di un attore. Ancora meno essere figlio di un attore porno. Leonardo Tano ha 19 anni, è il secondogenito del re dell’hard Rocco Siffredi (Siffredi è un nome d’arte per Rocco Antonio Tano).

Il ragazzo ha appena posato per una campagna di intimo senza veli ed è diventato una star su Instagram. La pubblicità in mutande non è l’unico motivo per cui Leonardo si è fatto notare; suo padre ha infatti detto in un’intervista: “Mio figlio è più dotato di me”. E visto che le “doti” di Siffredi sono rinomate, la curiosità dei fan è stata immediata.

Studente di ingegneria con la passione per i motori, Leonardo ha risposto alla provocazione con grande naturalezza: “Non sono come lui, ma non mi lamento. Neanche le ragazze si sono mai lamentate, al massimo qualcuna si è spaventata, all’inizio. Ma non ho le misure di mio padre”.

figlio rocco siffredi

La scoperta del lavoro del papà è avvenuta molto presto per Leonardo e suo fratello Lorenzo, “eravamo nella nostra casa di Budapest mentre i nostri genitori erano all’estero e abbiamo visto che c’era un dvd con scritto Tarzan. Noi, pensando che fosse un cartone animato, l’abbiamo messa nel lettore e ab­biamo visto che, invece, era un film dove recitavano papà e mam­ma. Lo abbiamo sco­perto così, questo mi ha raccon­tato mio fratello”, racconta il figlio della star del porno.

Nonostante questo primo episodio, Leonardo non ha mai più guardato film con suo padre protagonista, anche se questo non significa che lo studente non guardi altri porno: “Mi piacciono altri generi, un po’ più moderni”, spiega.

Nell’adolescenza il mondo della pornografia è stato un fardello da affrontare quotidianamente: “Ho frequentato una scuo­la privata in cui tutti sapevano chi fosse mio padre, non ho mai do­vuto nascondere niente. Se qual­cuno faceva battute ridevo anche perché, se avessi fatto credere che per me poteva essere un proble­ma, mi avrebbero preso in giro ancora di più”, ha raccontato Leonardo.

Nonostante il mestiere particolare di entrambi i genitori (anche la mamma Rosa Caracciolo è infatti una porno star), i due figli sono stati cresciuti con valori saldi e ricordano un’infanzia felice. “Quando papà la­vora almeno mia madre sa quello che fa e dov’è, piuttosto che non sapere niente e, magari, subire un tradimento alle spalle. E dirò la verità: i miei genitori sono le persone più innamorate che abbia mai visto”, ha detto con un sorriso Leonardo, anche lui felicemente fidanzato con “una brava ragazza”.

> LEGGI ANCHE: Gli Oscar del porno vinti da Rocco Siffredi