Me

Chef Rubio: “Nel mondo delle star della cucina pippano tutti”

Immagine di copertina

“Per cercare di mantenere un equilibrio, nei programmi culinari si finge letizia. E sì, ancora molti pippano”, a raccontare in modo schietto il mondo delle star della cucina è Chef Rubio, che  cerca di tenersi sempre in disparte rispetto agli chef stellati.

Il cuoco, sempre impegnato in questioni di politica e diritti, in questo momento sta girando il paese per la sua trasmissione e racconta in un’intervista al Fatto Quotidiano di aver scoperto un’Italia diversa da quella dell’immaginario comune, “gente che legge, si informa, meno scorbutici del previsto, alcuni con un desiderio unico di parlare”.

Celebrato da Variety come “International Star you Should Know“  e definito da MinimaMoralia ‘il punto d’arrivo del food in televisione/il ribelle che sabota dall’interno il sistema’, Rubio sostiene di non sopportare “chi si mette su un piedistallo a giudicare” e neanche i concorrenti dei reality mangerecci: “Da coglioni andare in tv per gareggiare sul cibo”, secondo lui.

Dalla sua esperienza il mondo delle star è “estremamente debole, falso, grottesco, eppure a tutti va bene così, si finge, ci si mette una maschera”. E continua: “Per fortuna li frequento poco e non vado quasi mai negli studi”.

Chef Rubio gira e mangia, mangia e gira. “Ho mangiato di tutto e in tutto il mondo, mi sono sfondato, credo di aver ingerito 100 volte quello che un uomo normale consuma nell’intera vita”, racconta con un sorriso.

Non riesce a digerire  chi dice che sia più sano mangiare al ristorante che a casa. “Ma andassero a quel paese: mangiare fuori fotte le persone, lo dicono solo per fare cassa”.  Rubio odia chi si esalta e si pavoneggia e non sopporta neanche Vissani: “Rispetto a quell’uomo non nutro un briciolo di stima”.

Chef Rubio è sicuramente una persona che cerca di restare genuina in un universo sempre più confezionato ad hoc.

> LEGGI ANCHE: Chef Rubio attacca Matteo Salvini, “Non vali un ca**o”