Me

Sciopero 8 marzo 2019 a Milano: oggi tanti disagi per la circolazione, ecco le informazioni necessarie

Immagine di copertina

SCIOPERO 8 MARZO MILANOAGGIORNAMENTO 8 MARZO 2019 – Anche Milano, come Roma e tante altre città d’Italia, in questo venerdì 8 marzo dovrà fare i conti con lo sciopero generale indetto in occasione della festa della donna.

Un’agitazione, partita dall’associazione Non una di meno, con l’obiettivo di sensibilizzare contro “la violenza maschile sulle donne, le discriminazioni di genere, la precarietà e la privatizzazione del Welfare e a favore del diritto ai servizi pubblici gratuiti e accessibili, al reddito universale e incondizionato, alla casa, al lavoro, alla parità salariale, all’educazione scolastica, alla libertà di movimento, per le politiche di sostegno alla maternità e paternità condivisa”.

A Milano, dunque, centinaia di migliaia di pendolari avranno moltissimi disagi per spostarsi in città, raggiungere il posto di lavoro e portare avanti le solite attività quotidiane. Lo sciopero infatti riguarda soprattutto il settore del trasporto pubblico, anche se non sono rimasti sordi alla chiamata anche la sanità, la scuola, il trasporto aereo e altri settori della società.

LEGGI ANCHE: Sciopero generale proclamato per venerdì 8 marzo 2019, qui tutte le info

Di seguito troverete tutte le informazioni sullo sciopero a Milano, sugli orari garantiti e sul personale coinvolto nell’agitazione.

Sciopero 8 marzo Milano | Trasporti pubblici

Lo sciopero dell’8 marzo a Milano riguarda soprattutto il trasporto pubblico. I mezzi dell’Atm creeranno agitazione dalla fascia oraria delle 8:45 alle 15:00 e dalle 18:00 fino a termine servizio. Per cui, sia a Milano che in Lombardia, treni, metropolitane, bus e tram potranno creare disagi ai cittadini.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sulle manifestazioni in Italia l’8 marzo 2019

A fronte di ciò, le corse garantite sono quelle che vanno da inizio servizio alle 8:45 e poi dalle 15 alle 18.

Sciopero 8 marzo Milano | Manifestazione

La Confederazione Unitaria di base Cub e l’Unione Sindacale di Base Usb hanno annunciato che venerdì 8 marzo ci sarà uno sciopero generale nazionale di 24 ore con rivendicazioni riguardo la violenza maschile sulle donne, sulle discriminazioni di genere, contro la precarietà e la privatizzazione del Welfare e il diritto ai servizi pubblici gratuiti e accessibili, alla casa, al lavoro, alla parità salariale, all’educazione scolastica, alla libertà di movimento e per le politiche di sostegno alla maternità e paternità condivisa.

LEGGI ANCHE: Lo sciopero generale dell’8 marzo 2019 riguarda anche i treni

Venerdì 8 marzo a Milano si terrà anche il corteo dell’orgoglio femminista, organizzato dall’associazione “Non una di meno”.

Sciopero 8 marzo 2019 Milano | Treni

Il disagio dei mezzi di trasporto riguarda anche treni e aerei, che rischiano di rimanere fermi per 24 ore.

Il personale del Gruppo Ferrovie dello Stato potrebbe aderire allo sciopero, come anche Trenord, che ha fatto sapere che “per effetto dello sciopero i treni regionali, suburbani, a lunga percorrenza e i collegamenti aeroportuali con l’aeroporto di Malpensa (Malpensa Express e Malpensa-Bellinzona) potrebbero subire ritardi, limitazioni o cancellazioni. Nelle fasce orarie tra le 6 e le 9 e tra le 18 e le 21 saranno garantite le corse indicate sul sito trenord.it e negli avvisi in stazione”.

Inoltre, saranno previsti bus sostitutivi per le corse Malpensa Express non effettuate a causa dello sciopero. Le navette viaggeranno, senza fermate intermedie, esclusivamente tra Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto e tra Stabio e Malpensa Aeroporto.