Me

Legittima difesa, la vignetta satirica di Vauro fa infuriare Salvini: la polemica sui social

Immagine di copertina

Matteo Salvini ha un nuovo nemico: Vauro. Il vicepremier ha promesso di querelare il vignettista per la sua satira sulla legittima difesa.

La vignetta, pubblicata su Left, ritrae il ministro dell’Interno che accidentalmente di spara un colpo di pistola in fronte, scambiando l’arma per un telefonino. Nel disegno Salvini indossa la sua ormai tradizionale divisa della polizia.

“Nuova legge sulla legittima difesa. Selfie fatale. Quando scambiò la pistola per il telefonino”, recita la didascalia di Vauro.

Salvini ha annunciato che querelerà il vignettista. “E poi è Salvini che “semina odio”… Querela per il signor Vauro, che dite? E, alla faccia dei sinistri, buona giornata Amici”, scrive sui suoi profili social il ministro

Come fa notare Selvaggia Lucarelli, alcuni anni fa la posizione di Salvini sulla satira era ben diversa. “Gli piaceva tanto la satira occidentale, quando non era gradita ai nemici musulmani”, scrive la giornalista su Facebook.