Me

Il nuotatore Bortuzzo torna in vasca per la prima volta dopo la sparatoria che l’ha lasciato paralizzato | VIDEO

Le parole del 19enne: "Emozione bellissima, da oggi inizia la mia riabilitazione in acqua"

 

“Ciao ragazzi, finalmente sono tornato in vasca. Un’emozione bellissima e oggi inizia la mia riabilitazione in acqua, un saluto a tutti e ci vediamo presto”. Qualche bracciata, un grande sorriso e delle parole che riempiono di emozioni: Manuel Bortuzzo, il nuotatore ferito a colpi di pistola a Ostia e rimasto sulla sedie a rotelle, oggi è finalmente tornato in piscina.

Vittima di una sparatoria solo il 3 febbraio scorso, il nuotatore tesserato con la Guardia di Finanza ha stupito tutti per la tenacia e la forza di volontà con cui sta cercando di andare avanti dopo la tragedia che lo ha costretto a rimanere paralizzato.

Il filmato del 19enne di nuovo in acqua è stato pubblicato poco fa sulla pagina Facebook della Federazione Italiana Nuoto: “La neuroriabilitazione continua. Tutti con Manuel”. Alla termine del filmato si vede Bortuzzo indicare la cuffia che indossa: è quella del nuotatore Gabriele Detti, campione olimpico di stile libero, suo idolo e che si allena come lui al Centro Federale di Ostia.

Dopo l’agguato avvenuto in piazza Eschilo, all’Axa Casalpalocco, il giovane trevigiano era finito in coma farmacologico all’Ospedale San Camillo. Uscito dalla rianimazione purtroppo non ci sono state buone notizie: il nuotatore è rimasto paralizzato per una lesione al midollo causata dal proiettile che l’ha colpito.

Leggi anche: Il messaggio di Manuel Bortuzzo: “Non mi aspettavo questo calore, mi avete fatto emozionare

Leggi anche:“Il mio pensiero? La forza di Bebe Vio”: parla Manuel Bortuzzo, il nuotatore paralizzato dopo la sparatoria a Roma

Leggi anche: Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore paralizzato, lascia l’ospedale: “Ora inizia l’allenamento”