Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Musei gratis per una settimana in tutta Italia: fino al 10 marzo niente ticket

Immagine di copertina

SETTIMANA DEI MUSEI 2019 – Una nuova iniziativa per avvicinare gli italiani all’arte e alla cultura. Parte la prima edizione della “settimana dei musei“, che prevede l’ingresso gratuito in tutti i musei statali d’Italia fino al 10 marzo 2019. 

Un’occasione per conoscere meglio il proprio territorio, riscoprire pezzi di storia o visitare per la prima volta dei siti archeologici. L’iniziativa è stata fortemente voluta dal ministro del Mibac (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), Alberto Bonisoli.

Tra i luoghi ad accesso gratuito, solo per citarne i più famosi, rientrano i Fori imperiali a Roma; l’Armeria Reale, la Galleria Sabauda, il Museo di Antichità, Palazzo Carignano, Villa della Regina e i Musei Reali a Torino; gli Uffizi, Palazzo Pitti, Galleria dell’Accademia e il Giardino di Boboli a Firenze.

Non si tratta d’altronde della prima operazione del genere attuata dal titolare del Dicastero dei Beni Culturali. Con un recente decreto, infatti, Bonisoli aveva già istituito nuove giornate nel corso dell’anno durante le quali i cittadini e i turisti possono accedere gratuitamente a musei, parchi, giardini e siti archeologici.

Per festeggiare la prima settimana dei musei, dal 5 al 10 marzo, il ministro ha visitato, in compagnia della moglie, Palazzo Altemps a Roma: “Ho deciso di iniziare da qui perché non ci sono mai stato prima – ha detto – Sono passato qui davanti almeno 200 volte e non ho mai trovato l’occasione per entrare. La logica di questa iniziativa è proprio quella di creare spazi liberi, aperti a tutti, ma senza le code della domenica. Per questo, compatibilmente ai miei impegni istituzionali, cercherò di sfruttare, insieme a mia moglie, al massimo questa settimana”.

Bonisoli difende la sua iniziativa, che ritiene utile per tutti, “per le persone che vivono vicino ai musei, per i pensionati e per coloro che hanno del tempo a disposizione e che sono incuriositi dai monumenti davanti ai quali passano ogni giorno senza esservi mai entrati. Questa è l’opportunità giusta per entrare”.

Oltre alla settimana dei musei, con #iovadoalmuseo sono aumentate le giornate ad accesso totalmente gratuito, passate da 15 a 20, anche se Bonisoli ha promesso che cresceranno ancora di più. Restano inoltre le prime domeniche del mese gratuite, ma soltanto da ottobre a marzo. Per i giovani, invece, è previsto un ticket da 2 euro per i ragazzi dai 18 ai 25 anni che intendono visitare un luogo della cultura.