Me

Addio al fotografo premio Pulitzer per gli scatti sui rifugiati: muore a 58 anni Yannis Behrakis

Immagine di copertina

Il fotoreporter premio Pulitzer dell’agenzia di stampa Reuters, Yannis Behrakis, è morto ad Atene il 3 marzo 2019 all’età di 58 anni: Behrakis, nato nella capitale greca nel 1960, era malato di cancro.

Lo ha annunciato l’associazione greca della stampa estera. Behrakis “è stato uno dei migliori fotografi della sua generazione” ha ricordato l’associazione annunciando la sua scomparsa “le sue immagini hanno plasmato il modo in cui abbiamo percepito gli eventi, dalle guerre in Afghanistan ed in Sierra Leone, fino alla crisi dei rifugiati e alla primavera araba”.

Nei suoi 30 anni di carriera Behrakis ha seguito conflitti e disastri naturali in tutto il mondo ed il suo lavoro alla guida di un team di fotografi e cameramen sulla crisi dei rifugiati in Siria e in Afghanistan gli è valso il premio Pulitzer nel 2016.

Tra i numerosi riconoscimenti ottenuti dal fotografo greco il World Press Photo nel 2000, il premio Bayeux-Calvados per i corrispondenti di guerra nel 2016 e quello di fotografo dell’anno del Guardian nel 2015.