Me

Il Regno Unito ha inserito l’ala politica di Hezbollah nella lista delle organizzazioni terroristiche

Immagine di copertina

Il Regno Unito è pronto ad inserire l’ala politica del gruppo armato libanese Hezbollah alla sua lista di organizzazioni “terroristiche”, nonostante il ruolo che il partito ricopre all’interno del governo insediatosi di recente.

In questo modo chiunque sia membro o sostenitore del gruppo guidato da Hassan Nasrallah può essere perseguito penalmente e può rischiare fini a 10 anni di carcere.

“Hezbollah continua nel suo tentativo di destabilizzare la fragile situazione in Medio Oriente. Non c’è più differenza ai nostri occhi tra la loro ala militare già bandita e il partito politico”, ha spiegato il ministro dell’Interno Sajid Javid.

“Per questo motivo, abbiamo deciso di mettere al bando il gruppo nella sua interezza”.

L’ala militare di Hezbollah è stata messa al bando nel Regno Unito già nel 2008, ma la decisione di inserire nella “lista nera” anche i suoi politici, molti dei quali fanno parte del parlamento libanese, è una mossa di una certa rilevanza, destinata a cambiare i rapporti tra Londra e Beirut.

Nel motivare la sua decisione, il governo britannico ha spiegato che l’organizzazione ha continuato ad accumulare armi in piena violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’ONU.

Inoltre, secondo Londra, il sostegno di Hezbollah al presidente siriano al-Assad ha prolungato “il conflitto e la brutale e violenta repressione del regime contro il popolo siriano”.

Il ministro della sicurezza israeliano, Gilad Erdan, ha elogiato la decisione britannica e ha esortato l’Unione europea a seguirne l’esempio.

“Tutti quelli che desiderano veramente combattere il terrore devono respingere la distinzione tra ala militare e politica”, ha sottolineato il ministro Erdan in un tweet.

Hezbollah è già considerato “un’organizzazione terroristica” dagli Stati Uniti, dal Canada e da Israele, così come dal Consiglio di cooperazione del Golfo e dalla Lega araba.

A gennaio, dopo otto mesi di impasse, il Libano è riuscito a dar vita ad un nuovo governo a cui hanno preso parte anche gli esponenti di Hezbollah.

Leggi anche: Nei campi profughi del Libano tra neve e gelo: “La vita dei siriani è terribile, un’intera generazione è ormai persa”