Me

“Guadagni milioni e ci fai lezioni sui migranti?”: l’ira di Giorgia Meloni contro Fabio Fazio | VIDEO

Meloni contro Fazio – Giorgia Meloni ha criticato Fabio Fazio in diretta tv, ospite a Pomeriggio 5 da Barbara d’Urso. La leader di Fratelli d’Italia si è scagliata contro il conduttore per il suo compenso Rai e per il suo modo di trattare il tema migranti.

Giorgia Meloni ha sorpreso i telespettatori, lanciando una battuta al vetriolo contro Fabio Fazio e la condotta assunta da autori e conduttori del programma che si dicono pro migranti.

Non è la prima volta che la leader politica attacca quelli da lei definiti “buonisti”, ma questa volta ha detto: “Il punto è che la gente gli immigrati clandestini ce li ha già sotto casa e poi Fabio Fazio, che guadagna milioni, ci fa la lezione. O Saviano, dal suo attico a Manhattan. Saviano che, da giornalista antimafia, non ha mai detto una parola sulla piaga della mafia nigeriana che affligge il nostro Paese”, queste le parole ai microfoni di Pomeriggio 5.

> LEGGI ANCHE: Quanto guadagna Fabio Fazio

L’esponente del centro-destra ha commentato anche sul tema della votazione della Giunta per le immunità parlamentari del Senato sulla richiesta del Tribunale dei Ministri a procedere contro Matteo Salvini: “Ovviamente sono contenta per lui, ma ritengo che la sua politica dei porti chiusi non risolva il problema e che in futuro ci troveremo con altri casi Diciotti. Noi riteniamo invece che sia necessario un autentico blocco navale al largo della Libia, con rimpatri e centri sorvegliati”.

Il conduttore di Che Tempo Che Fa viene attaccato politicamente da ogni fronte, Matteo Salvini, ministro dell’Interno, durante un comizio a Carbonia in Sardegna ha detto: “Fabio Fazio continuerà a fare le sue splendide interviste, magari guadagnando meno quattrini”.

Il leader della Lega non si è lasciato scappare l’occasione per attaccare Fazio sulla questione: “Nelle prossima vita voglio nascere anch’io milionario di sinistra come lui”. E ha poi aggiunto: “Si porta a casa milioni e fa la morale”.