Me

Claudio Baglioni: tutto quello che c’è da sapere sul cantautore romano, direttore artistico di Sanremo

Dagli inizi nella sua città fino alla grande consacrazione: carriera, curiosità e vita privata dell'artista

Immagine di copertina

Claudio Baglioni carriera | Canzoni | Sanremo | Curiosità | Vita privata

CLAUDIO BAGLIONI CARRIERA – La sua voce inconfondibile ha caratterizzato mezzo secolo di musica italiana, appassionando milioni di persone. Claudio Baglioni, che nel 2018 festeggia 50 anni di carriera, è uno degli artisti più completi del nostro panorama musicale.

> QUI LA NOSTRA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

> QUI LA DIRETTA DELLA FINALE DEL FESTIVAL

Grandissimo interprete e cantautore, 20 album in studio all’attivo, Baglioni negli anni ha ottenuto una grande visibilità anche in televisione. Da questo punto di vista, decisivo è stato l’approdo del cantante romano al Festival di Sanremo 2018 come direttore artistico. Una carica che ha mantenuto anche nell’edizione 2019 della kermesse.

Proprio lui, che in tanti anni di carriera non si era mai presentato all’Ariston come concorrente (ma solo come ospite), è stato il principale fautore del grande successo di pubblico e di critica del Festival 2018. Nella speranza di replicare ancora.

> QUI TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU SANREMO 2019

Ecco tutto quello che c’è da sapere su Claudio Baglioni.

Claudio Baglioni Carriera | Gli inizi

Claudio Enrico Paolo Baglioni, noto solo come Claudio, nasce a Roma il 16 maggio 1951. Il padre era un maresciallo dei Carabinieri, mentre la madre lavorava come sarta.

L’infanzia di Baglioni passa tra le vie del quartiere di Monte Sacro e quelle di Centocelle, dove si sposta con la famiglia in adolescenza. Fin da piccolo il suo talento musicale riesce a emergere, sia in alcuni concorsi canori, sia in famiglia.

Nel 1965, a 14 anni, Baglioni vince il concorso Ludi Canori e arriva fino alla semifinale del Festival canoro di Ariccia.

Già nel 1968 inizia a comporre le sue prime canzoni: in questo periodo infatti il giovane Baglioni inizia a selezionare alcune poesie di Pablo Neruda, Edgar Allan Poe o Rabindranath Tagore, mettendole poi in musica e trasformandole dunque in canzoni.

La carriera musicale del cantante romano inizia però nel 1969, grazie a un contratto per la RCA. Dal momento che Baglioni è ancora minorenne, a porre la firma sul documento è il padre.

Claudio Baglioni Carriera | Il primo album e il primo successo

Nel 1970 incide il suo primo album, il 45 giri che porta il suo stesso nome: “Claudio Baglioni”. Negli stessi anni si specializza anche come autore, scrivendo canzoni che vengono cantate da artisti come Mia Martini e Rita Pavone.

Nel 1972 raggiunge poi due traguardi: il primo posto nelle classifiche francesi, grazie alla canzone “Bonjour la France” e il successo grazie a uno dei brani più ascoltati della storia della musica italiana: “Questo piccolo grande amore”.

Claudio Baglioni Carriera | La consacrazione

Con gli album successivi Baglioni non riesce a ottenere il grande successo che tutti si aspettano da un artista come lui. Nel 1978 firma un contratto con CBS, quella che oggi è la Sony.

Nel 1981, poi, la svolta: il cantautore pubblica l’album “Strada facendo”, anticipato dall’omonimo singolo. Il disco vende 800mila copie e Baglioni, grazie ad esso, vince il premio come miglior cantante dell’anno al concorso “Vota la voce” e quello come miglior cantautore assegnato dall’Associazione Critici Discografici.

Nel 1985, poi, il suo brano “La vita è adesso” riesce nell’impresa di rimanere in cima alle classifiche dei più venduti per 27 settimane. È il disco più venduto dell’anno: 1 milione 200mila copie in sei mesi.

Nello stesso anno, invitato a Sanremo, Baglioni ritira il premio per la canzone del secolo, assegnato dal pubblico italiano a “Questo piccolo grande amore”.

Sono tantissime le soddisfazioni di questi anni: nel 1986, nel tour “Assolo”, il cantante si esibisce da solo sul palco per tre ore, durante le quali suona tastiere, chitarre e percussioni.

Nel 1990, nel suo album “Oltre”, raccoglie grandissimi ospiti come Mia Martini, Oreste Lionello e Pino Daniele.

Il 6 giugno 1998 canta allo Stadio Olimpico di Roma, la sua città, davanti a circa 90mila spettatori. Lo show viene anche mandato in onda in diretta su Rai 2. Un successo enorme, il suo, che lo porta a replicare la data allo Stadio San Siro di Milano e poi anche a Palermo e Napoli.

Claudio Baglioni Carriera | La maturità 

Dopo l’album “Oltre” si inizia a notare una lenta metamorfosi nei testi di Baglioni, che diventano più riflessivi, ma anche meno legati a sonorità del tutto inedite nella sua carriera.

Nel 2015 collabora con l’amico Gianni Morandi per un progetto live intitolato Capitani coraggiosi. Il successo del progetto porta i due cantanti a riproporlo anche in una trasmissione televisiva e in un disco live.

Nel 2018 Baglioni festeggia i suoi 50 anni di carriera con il tour “Al centro”.

Claudio Baglioni Carriera | Televisione

L’esordio come conduttore televisivo di Baglioni arriva nel 1997, con la trasmissione “Anima mia” di Rai 2, nella quale affianca Fabio Fazio.

Nel 2015, come detto, torna dopo quasi 20 anni in tv con il programma Capitani coraggiosi.

Nel 2018 viene scelto dalla Rai come direttore artistico del 68esimo Festival di Sanremo. Il suo approdo all’Ariston coincide con un’edizione che riscuote un grandissimo successo di pubblico e critica.

Per questo motivo Baglioni viene confermato anche alla direzione di Sanremo 2019.

Claudio Baglioni Carriera | Vita privata e curiosità

Nel 1973 Baglioni sposa la compagna Paola Massari. Dal loro matrimonio, nel 1982, nasce il figlio Giovanni. A lui è dedicata una delle canzoni manifesto del cantautore romano, Avrai.

Negli anni successivi Baglioni e Paola Massari si separano. L’attuale compagna di Baglioni è Rossella Barattolo.

A causa del suo look un po’ dark e dei brani ricercati che cantava, da giovane Baglioni è stato ribattezzato “Agonia” dagli amici.

Non tutti sanno che è stato proprio Baglioni, insieme a Morandi, Mogol e Paolo Mengoli, a dare vita nel 1975 alla Nazionale cantanti, divenuta oggi una realtà benefica che raccoglie migliaia di donazioni per diverse cause.

Nel 2003 è stato nominato Commendatore della Repubblica da Carlo Azeglio Ciampi e nel 2004 ha ottenuto anche la laurea in architettura a La Sapienza di Roma.

Claudio Baglioni Carriera | Social   

Nonostante i tantissimi impegni, Baglioni è molto attivo sui social, soprattutto su Facebook (QUI il suo profilo ufficiale), dove conta su oltre 840mila follower.

Il cantante è presente anche su Instagram (più di 140mila fan) e Twitter (120mila).