Me

Livio Cori: tutto quello che c’è da sapere sul cantante in coppia con Nino D’Angelo a Sanremo 2019

Immagine di copertina
Livio Cori (a destra) con Nino D'Angelo: saranno insieme a Sanremo 2019 (Foto: Instagram Livio Cori)

Livio Cori Sanremo 2019 | Carriera | Rap | Canzoni | Liberato | Instagram

LIVIO CORI SANREMO 2019 – Il suo nome circola da qualche anno nella scena rap campana: Livio Cori, rapper nato a Napoli nel 1990, è attivo infatti all’incirca dal 2008. Anni di gavetta, che gli hanno dato alcune belle soddisfazioni e, soprattutto, gli hanno permesso di spaziare anche al di fuori del mondo della musica.

> QUI LA NOSTRA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

> QUI LA DIRETTA DELLA FINALE DEL FESTIVAL

Il pubblico italiano infatti associa il suo nome alla serie tv, ispirata al libro di Roberto Saviano, Gomorra. Nella terza stagione, infatti, Cori non soltanto firma la soundtrack “Surdat”, ma recita anche nel ruolo di “O selfie”, membro della gang dei Talebani.

Livio Cori inoltre è stato più volte associato al misterioso rapper campano Liberato, artista saltato fuori dal mondo del web nel 2017 e di cui non si conosce praticamente nulla. Cori ha però smentito che, sotto il cappuccio di Liberato, in realtà ci sia lui.

Nel 2019 il direttore artistico di Sanremo, Claudio Baglioni, lo sceglie insieme a Nino D’Angelo per partecipare, assieme ad altri 23 concorrenti, al Festival della canzone italiana.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere su Sanremo 2019

Ecco tutto quello che c’è da sapere su Livio Cori.

Livio Cori Sanremo 2019 | Carriera

Livio Cori, come detto, nasce a Napoli nel 1990. Fin da piccolo inizia a scrivere i suoi primi testi, tuttavia entra nel mondo della musica quando ha già 18 anni.

Tra le sue canzoni più famose spiccano Veleno, scritta con il rapper Luchè, Tutta la notte, con Ghemon, Nennè e Non c’è fretta.

Nel 2016 partecipa al tour dei Planet Funk, di cui apre i concerti in diverse date.

Il 2017 è l’anno che lo vede protagonista sulla scena musicale italiana, grazie al suo brano “Surdat”, che viene utilizzato nella sigla di Gomorra 3, serie in cui lo stesso Cori ha anche un ruolo come attore.

Nel 2019 fa parte della lista dei 24 big in gara al Festival di Sanremo. All’Ariston Livio Cori duetta con Nino D’Angelo, autentica colonna della musica napoletana, per un mix di energia e sonorità.

L’8 febbraio 2019 è anche la data di uscita del primo album di inediti del rapper, intitolato Montecalvario – Core senza paura.

Livio Cori Sanremo 2019 | Liberato

Nel 2017 si inizia a sospettare che sotto le vesti del misterioso rapper partenopeo Liberato, cantante lanciato dal web senza alcuna casa discografica, ufficio stampa o presentazione, ci sia proprio Livio Cori.

Il fenomeno Liberato è così grande che inizia ad aumentare tantissimo il bacino dei fan, attirati anche dall’alone di mistero attorno alla vera identità del cantante di Nove maggio e Tu t’ scurdat’ ‘e me, brani che ottengono rispettivamente il disco d’oro e di platino.

LEGGI ANCHE: Liberato, il misterioso cantante napoletano che piace a tutti

Le storie di Livio Cori e Liberato si intersecano quando circola la voce secondo cui, nel corso della terza stagione di Gomorra, verrebbe svelata l’identità del cantante misterioso. Il collegamento a Cori, unico cantante scritturato nella serie, è immediato.

Livio Cori però sottolinea più volte di non avere nulla a che fare con Liberato: “Stimo il progetto Liberato, è una bella cosa, stanno spaccando tutto, è un orgoglio per Napoli, però siamo due cose diverse. Io ho il mio progetto, lui ha il suo. Non mi piace questa cosa: se vi piace Liberato seguite la sua pagina, supportatelo. Supportate anche la mia pagina, ma ricordatevi che siamo due cose diverse”, ha detto il cantante.

LEGGI ANCHE: Liberato in concerto a Roma il 22 giugno 2019

Livio Cori Sanremo 2019 | Social

Il cantante ha un discreto seguito sui social network. La sua pagina Instagram (qui il profilo ufficiale) conta circa 25mila like, mentre quella Facebook circa 14mila.

Livio Cori è un po’ meno attivo su Twitter, dove conta su poco più di 3mila follower.