Me

Foggia, un uomo è diventato padre a 93 anni

La madre del piccolo ha 42 anni ed è di origine marocchina. La coppia si è sposata in Marocco quattro anni fa e vive a Orta Nova, nel Foggiano

Immagine di copertina
Credit: Getty Images

Nel giorno di San Valentino, l’ospedale “Tatarella” di Cerignola, in provincia di Foggia, ha visto nascere un bambino che subito è finito sotto i riflettori della cronaca locale. In realtà il piccolo ci è finito non tanto perché abbia qualcosa di particolare lui, quanto piuttosto per i suoi genitori.

La madre ha 42 anni, ma il padre ne ha 51 in più: alla tenera età di 93 anni, l’uomo è diventato papà. Una storia incredibile, quella che arriva dal Foggiano, che intenerisce e fa sorridere. Il papà, classe 1925, è originario di Canosa di Puglia, in provincia di Bari, ma da anni ormai vive a Orta Nova, nel nord della Puglia.

La madre del piccolo è una donna di 42 anni originaria del Marocco e da quattro anni è sposata con il 93enne. I due si sono promessi amore eterno proprio dall’altra parte del Mediterraneo, nella terra in cui è nata la donna. Medici e infermieri sono rimasti sbalorditi nel riconoscere in quell’uomo anziano che accompagnava la donna il papà del neonato.

La notizia è stata diffusa dalla Gazzetta del Mezzogiorno ma presto ha fatto il giro del web. Tanti, tantissimi i commenti negativi rispetto a una paternità così “tarda”. In molti credono che si tratti di un gesto di egoismo e pensano al futuro del piccolo che potrebbe ritrovarsi senza il papà da molto giovane.

I due coniugi, però, non sembrano farsi toccare dai pregiudizi della gente e sono pronti a tornare nel loro nido di Orta Nova, dove cresceranno il loro primogenito. Intanto, mamma e figlio stanno bene. E questa è l’unica cosa che conta davvero.

LEGGI ANCHE: Brigitte Nielsen, di nuovo mamma a 54 anni, racconta le difficoltà dell’inseminazione artificiale: “Non ho mai mollato”