Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Sanremo 2019, Salvini controbatte alla frecciata di Isoardi su Mahmood: “Chi mi conosce potrebbe osservare un rispettoso silenzio”

La querelle è iniziata subito dopo la proclamazione del vincitore del Festival della canzona italiana

Immagine di copertina
Matteo Salvini, Mahmood ed Elisa Isoardi

Continua il “battibecco” a distanza tra due ex fidanzati, Matteo Salvini ed Elisa Isoardi. E il campo di battaglia, ancora una volta, è Sanremo  2019. Dopo la vittoria di Mahmood poco apprezzata dal vicepremier, differentemente da quanto affermato della conduttrice de La prova del cuoco che sui social aveva dichiarato il suo sostegno, il ministro dell’Interno ha controbattuto velatamente: “Non commento. Ho 46 anni e non commento. Che questo ragazzo, per il quale mi sono sentito in torto tanto da chiamarlo, sia stato usato dalla sinistra, ci sta. Chi mi conosce potrebbe osservare un rispettoso silenzio”.

Frasi pungenti, quelle riportate dalla Stampa l’11 febbraio 2019, che non hanno lasciato indifferenti i lettori e chi ha seguito appassionatamente la querelle tra i due. Il segretario del Carroccio, alla testata, ha poi aggiunto: “Mi sono fatto dare il numero di telefono e ho chiamato Mahmood. È un ragazzo di vent’anni, comincia adesso, mi sono informato sul suo percorso artistico e gli ho voluto dire direttamente che si deve godere la vittoria e che sono felice per lui”.

“È un ragazzo italiano che suo malgrado è stato eletto simbolo dell’integrazione. Ma lui non si deve integrare, è nato a Milano. Lo hanno messo al centro di una storia che non gli appartiene”, ci ha tenuto a sottolineare Salvini.

Cos’era successo

Il 9 febbraio 2019 Mahmood ha vinto Sanremo e subito dopo il vicepremier Matteo Salvini e la sua ex compagna e conduttrice, Elisa Isoardi, si sono scontrati sui social con opinioni diverse.

Il ministro dell’Interno via Twitter aveva commentato: “Io avrei scelto Ultimo”. Un messaggio critico che sembrava far leva sulle origini egiziane del cantante vincitore del Festival della canzone italiana e molto amato dai giovani.

Completamente diverso l’avviso di Elisa Isoardi, che invece aveva apprezzato Mahmood. Il suo post su Instagram è arrivato pochi minuti dopo il Tweet del vicepremier e suo ex, Matteo Salvini. “Mahmood ha appena vinto il Festival di Sanremo. La dimostrazione che l’incontro di culture differenti genera bellezza”, aveva scritto la presentatrice, mentre il cantante festeggiava all’Ariston.