Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Sanremo s’inventa un premio per accontentare la Berté

La cantante con la sua "Cosa ti aspetti da me" si piazza solo quarta. Delusione del pubblico

Immagine di copertina
Loredana Berté. Credit: Getty Images

Ha fatto sognare il pubblico dell’Ariston e quello a casa con la potenza intramontabile della sua voce, ma Loredana Berté sfiora il podio e si piazza solo quarta al Festival di Sanremo 2019 con la sua Cosa ti aspetti da me. Nel corso della conferenza stampa di domenica 11 febbraio, che si è tenuta al termine della seguitissima kermesse musicale, Claudio Bisio ha annunciato, a sorpresa, che alla cantante dai capelli blu veniva assegnato il “Premio del pubblico”.

La mossa è sembrata un modo per tamponare la reazione a quel quarto posto, da tanti considerato troppo poco. Nel momento dell’annuncio della classifica gli spettatori presenti in teatro hanno fischiato sonoramente, dimostrando così tutto il loro disappunto. La stessa Berté è rimasta delusa da quel risultato, per questo il premio è stato creato ad hoc per lei: un riconoscimento a una cantante che, dopo anni e anni di carriera, riesce ancora a meritarsi lunghi applausi scroscianti e standing ovation dal pubblico dell’Ariston.

LEGGI ANCHE: Caos Sanremo, Loredana Bertè e Ultimo per protesta non vanno a Domenica In

È il conduttore del festival, Claudio Bisio, a giustificare schiettamente la motivazione del premio, alludendo ai fischi di protesta che si sono alzati all’annuncio che Loredana non sarebbe finita sul podio: “Le proteste non smettevano e così io mi sono inventato che avremmo dato un premio. Questo premio l’abbiamo trovato”.

LEGGI ANCHE: La classifica di Sanremo 2019

La sincerità dell’attore milanese passa anche per un riassunto di come ha vissuto il festival di Sanremo da conduttore, da quando il direttore artistico l’ha scelto all’emozione del palco: “Baglioni, che mi ha coinvolto in questa impresa mastodontica a 61 anni, non ci pensavo proprio. Quando mi ha chiamato la prima sera ho detto: ma siete sicuri? C’era il rischio che potessi strafare”, ha riferito in conferenza stampa l’attore e comico. Durante le cinque serate di festival, invece, “mi sono rilassato sempre di più, ma un piccolo rammarico ce l’ho ed è quello di non essere riuscito a fare più cose insieme a Virginia”.

Claudio Bisio ha ammesso, a modo suo, che il binomio con la Raffaele avrebbe potuto dare di più su quel palco, ma “non sempre si trova la giusta chimica”. “Siamo entrambi dei talenti, degli ingredienti di prima qualità”, ha detto Bisio, che ha continuato specificando che gli piacerebbe “riprovare a trovarla”. Chissà, magari rivedremo presto i due insieme e ci faranno ridere davvero, stavolta.

LEGGI ANCHE: Mahmood ha vinto il 69esimo Festival della Canzone italiana