Me

Lutto nell’atletica: Maura Viceconte, primatista italiana dei 10mila, si toglie la vita

Immagine di copertina
Maura Viceconte

Lutto nel mondo dell’atletica leggera. Maura Viceconte, ex campionessa azzurra, medaglia di bronzo agli Europei di Budapest nel 1998, si è tolta la vita domenica 10 febbraio nella sua abitazione di Chiusa San Michele, provincia di Torino.

Viceconte aveva 51 anni. Secondo quanto si apprende, sarebbe stata ritrovata impiccata ad un albero dai familiari.

Questi ultimi hanno chiamato il 118 ma i soccorsi sono stati vani. L’ex atleta è primatista italiana dei 10mila metri, record stabilito 19 anni fa e ancora imbattuto. Dal 2000 al 2012 è stata anche primatista italiana di maratona.

Si era ritirata dalle gare nel 2004. Quattro anni dopo era stata colpita da un tumore al seno, dal quale però era riuscita a guarire, diventando poi testimonial di campagne mirate alla prevenzione.

A novembre 2018 aveva presentato un docufilm autobiografico dal titolo La vita è una maratona – La corsa il modo di vivere, diretto da Luigi Cantore, con i testi di Remigio Picco interpretati da Elisabetta Coraini.

Il 30 novembre scorso, alla presentazione del docufilm, aveva dichiarato: “Ora che il progetto è concluso  vorrei che questo racconto possa diventare uno stimolo e una spinta per i giovani a intraprendere la strada della corsa e dello sport in generale. Inoltre è anche un modo per ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto negli anni d’oro”.

Il presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera (Fidal) ha espresso “le condoglianze e l’abbraccio ideale di tutta l’atletica italiana“.

Maura Viceconte, nata a Susa nel 1967, aveva gareggiato come atleta professionista per quasi 20 anni. Oltre ai successi già menzionati, ha trionfato in numerose maratone, tra cui quelle di Carpi, Montecarlo, Roma, Vienna, Venezia, Praga e Napoli.

Alle Olimpiadi di Sidney del 2000 si era classificata al dodicesimo posto.

Nel 2002 è diventata campionessa italiana dei 10mila. Nel 2000 e 2001 aveva conquistato lo stesso titolo nella mezza maratona. Quanto alla maratona, il titolo italiano era arrivato nel 1994 e nel 1995.