Me

Sanremo 2019: tutto quello che c’è da sapere sulla giuria del Festival

Immagine di copertina

Sanremo 2019 Giuria | Regolamento | Giuria demoscopica | Giuria della sala stampa | Televoto | Onore

SANREMO 2019 GIURIA – Sono tante le novità di questa edizione del Festival di Sanremo, che vede nuovamente Claudio Baglioni nel ruolo di direttore artistico, affiancato alla conduzione da Claudio Bisio e Virginia Raffaele.

> QUI LA NOSTRA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

> QUI LA DIRETTA DELLA FINALE DEL FESTIVAL

La kermesse sanremese, trasmessa in diretta su Rai 1 dal 4 al 9 febbraio 2019, punta quest’anno a mettere davvero al centro la musica, in tutte le sue forme e generi, in particolare quelli oggi più in voga tra i giovani. Non mancano quindi brani rap, indie, trap e contaminazioni del tutto innovative e sorprendenti.

> QUI LA NOSTRA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

> QUI LA NOSTRA DIRETTA DELLA TERZA SERATA

Un’edizione che punta a stupire e a non annoiare dal punto di vista della varietà musicale.

Non mancano le novità neppure sul piano del regolamento. Innanzitutto non ci sarà la gara tra le cosiddette Nuove proposte, che è stata sostituita dal programma Sanremo Giovani andato in onda a dicembre 2018 con la conduzione di Pippo Baudo e Fabio Rovazzi.

> QUI TUTTE LE CURIOSITÀ DI SANREMO 2019

Da Sanremo Giovani sono usciti due vincitori, Einar e Mamhood, che hanno il diritto di gareggiare direttamente con i Big. In totale il numero di cantanti in gara è passato da 20 a 24. Non ci saranno inoltre neppure quest’anno le eliminazioni: tutti i concorrenti potranno quindi giocarsi la vittoria nella finale di sabato 9 febbraio 2019.

Non mancherà, invece, un appuntamento tradizionale del Festival, vale a dire la serata dei duetti con ospite. L’8 febbraio, infatti, tutti i cantanti in gara eseguiranno una nuova versione del loro brano, cantandolo con un nuovo arrangiamento e soprattutto in coppia con un altro artista.

> QUI TUTTO SUGLI OSPITI DI SANREMO 2019

Sanremo 2018 Giuria | Come funziona

Sono quattro i sistemi di votazione previsti dal regolamento di Sanremo 2019, che si alterneranno in modo diverso nel corso delle puntate fino a decretare il vincitore della 69esima edizione del Festival: il televoto (sia da telefono fisso che da cellulare), la giuria demoscopica, la giuria della sala stampa e la giuria d’Onore.

Nel dettaglio, la giuria demoscopica è composta da un campione statisticamente rappresentativo di 300 persone selezionate tra abituali fruitori di musica, le quali esprimeranno il proprio voto
da casa attraverso un sistema di votazione elettronico.

La giuria della sala stampa è composta dai giornalisti accreditati a Sanremo 2019 che voteranno nella Sala Roof del Teatro Ariston, secondo modalità che saranno definite prima dell’inizio delle dirette.

La giuria d’Onore, infine, è composta da personaggi del mondo della musica, dello spettacolo e della cultura: i componenti sono infatti Ferzan Ozpetek, Camila Raznovic, Claudia Pandolfi, Elena Sofia Ricci, Beppe Severgnini, Serena Dandini e Joe Bastianich. Il presidente, invece, è Mauro Pagani.

> QUI TUTTO SUL REGOLAMENTO DI SANREMO 2019

Sanremo 2019 Giuria | Regolamento

Come detto il loro peso varierà di puntata in puntata. Nella prima serata verranno eseguite tutte e 24 le canzoni in gara. A determinare la classifica saranno il pubblico, attraverso il televoto, la giuria demoscopica e la giuria della sala stampa. In particolare, il televoto varrà per il 40%, la giuria demoscopica per il 30% e quella della sala stampa per il restante 30%.

Nella seconda serata del Festival di Sanremo riascolteremo 12 canzoni in gara. Anche in questa occasione avranno diritto di voto il pubblico, attraverso il televoto, la giuria demoscopica e la giuria della sala stampa. Identica anche la percentuale: il televoto varrà per il 40%, le due giurie per il 30% ciascuno.

Nella terza serata verranno eseguite le altre 12 canzoni. Immutate le giurie che avranno la possibilità di votare i loro preferiti e le rispettive percentuali. Al termine verrà stilata una classifica congiunta delle 24 canzoni, determinata dalla media dei voti ottenuti nelle tre serate.

La quarta serata del Festival di Sanremo, venerdì 8 febbraio, vedrà i cantanti in gara esibirsi in compagnia di un ospite, in una versione rivisitata del proprio brano. In questo caso a votare saranno il pubblico, con il televoto, la giuria della sala stampa e la giuria d’Onore. In particolare, il televoto inciderà per il 50%, la sala stampa per il 30% e la Giuria d’Onore per il 20%.

La media tra le percentuali di voto ottenute in serata e quelle ottenute nelle precedenti determinerà una classifica delle 24 canzoni. Nel corso della serata verrà anche consegnato un premio speciale all’interpretazione con ospite più votata.

Siamo alla finale. In questa occasione verranno eseguite nuovamente tutti e 24 i brani. Votano il pubblico, la sala stampa e la Giuria d’Onore, con le seguenti ripartizioni: 50% per il pubblico, 30% per i giornalisti e 20% per la giuria d’Onore. A quel punto seguirà l’annuncio della classifica finale, ad eccezione dei primi tre posti. La classifica è ottenuta con la media tra le percentuali di voto ottenute in serata e quelle ottenute nelle serate precedenti.

Infine si aprirà una nuova votazione per decretare il vincitore di Sanremo tra i tre cantanti arrivati sul podio. A determinare primo, secondo e terzo posto saranno nuovamente il pubblico (50%), la giuria della sala stampa (30%) e la Giuria d’Onore (20%).