Me

Sanremo 2019: quanto guadagna Claudio Bisio? Il cachet del conduttore

Immagine di copertina

QUANTO GUADAGNA CLAUDIO BISIO SANREMO – Anche quest’anno torna uno degli eventi più noti a livello artistico e musicale e più seguiti dagli italiani in questo periodo: il Festival di Sanremo.

> QUI LA NOSTRA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

> QUI LA DIRETTA DELLA FINALE DEL FESTIVAL

L’appuntamento con la 69esima edizione del Festival della canzone italiana è per il 5 febbraio 2019, naturalmente su Rai 1. Sul palco, a presentare i diversi artisti e personaggi che si alterneranno nelle esibizioni, quest’anno ci sono Claudio Baglioni – nel ruolo di direttore artistico – Virginia Raffaele e Claudio Bisio.

Come ogni anno, però, sono diverse le polemiche che sorgono intorno alla storica kermesse musicale: sono in molti infatti a chiedersi quali siano i costi per l’organizzazione del Festival e, soprattutto, a quanto ammontano i cachet dei presentatori.

In questo senso, quanto guadagna Claudio Bisio a Sanremo 2019?

Sanremo 2019 | Quanto guadagna Claudio Bisio

Il noto comico e attore Claudio Bisio, in quanto presentatore della kermesse più famosa d’Italia accanto al direttore artistico Claudio Baglioni e all’altra attrice comica Virginia Raffaele, è anche lui finito in mezzo alle polemiche sui cachet troppo alti pagati ai conduttori e – più in generale – sui costi eccessivi del festival.

Inizialmente si era parlato di un compenso di 450 mila euro per Bisio ma, a seguito delle infiammate critiche che si sono scatenate subito dopo la conferenza stampa di presentazione della 69esima edizione della manifestazione artistica dell’Ariston, la cifra del pre-contratto (che, secondo voci di corridoio, il conduttore avrebbe già firmato) potrebbe scendere a 250 mila euro.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2019, quanto guadagna Claudio Baglioni? Il cachet del direttore artistico

LEGGI ANCHE: Sanremo 2019, quanto guadagna Virginia Raffaele?

D’altronde è stato fatto subito notare che lo stipendio di Claudio Bisio, come anche quello di Virginia Raffaele, sarebbe stato in tal modo ben più consistente rispetto a quello che l’anno scorso è stato pagato Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Ai due ex conduttori, infatti, erano andati rispettivamente 400 mila e 300 mila euro.

Probabilmente, proprio al fine di mettere un freno a discussioni e critiche, la Rai ha deciso di rivedere l’ammontare del cachet anche per Bisio dopo aver confermato che, per quanto riguarda invece Claudio Baglioni, il compenso rimane lo stesso che il cantante romano ha ricevuto nel 2018.

Comunque, sempre in merito ai maxi costi del Festival della canzone italiana, è intervenuta la neo direttrice di Rai 1 Teresa De Santis proprio durante la presentazione del Festival e ha spiegato che “Negli ultimi 10 anni c’è stata una notevole diminuzione della spesa senza che ci sia stato un calo della qualità del prodotto. Il costo ha una voce fissa, la convenzione con il comune e i costi vivi di ogni anno. Questi ultimi girano attorno ai 12 milioni di euro. I ricavi, ritengo e spero che possano raggiungere il doppio. Meglio ancora se vanno ancora oltre: potremmo segnare un record quest’anno”. Sanremo ha dunque un costo per la Rai che viene ampiamente compensato da laute entrate.