Me

Roma, Grillo difende l’ex assessora Montanari: “Hai fatto bene ad andartene”

Il guru dei 5 Stelle avrebbe voltato le spalle alla sindaca Raggi e preso le difese di Pinuccia Montanari

Immagine di copertina

L’8 febbraio l’assessora all’Ambiente, Pinuccia Montanari, ha rassegnato le sue dimissioni dopo la bocciatura del bilancio di Ama, l’azienda municipalizzata dei rifiuti, da parte della Giunta capitolina.

Le dimissioni hanno creato una frattura all’interno del Movimento 5 stelle, con Beppe Grillo che, secondo indiscrezioni del Messaggero, avrebbe preso le difese della Montanari schierandosi contro la sindaca Virginia Raggi.

“Sono addolorato, mi dispiace davvero, Pinuccia. Ma se è così, hai fatto bene ad andartene”, sarebbero state queste le parole del guru di M5S all’ex assessora, che dopo aver rassegnato le dimissioni ha lasciato Roma per tornare a Reggio Emilia.

Tra i due c’è un’amicizia di lunga data: Beppe Grillo e Pinuccia Montanari si conoscono dal 1992 e il comico ha sempre avuto una grande stima per la Montanari, tanto da indicarla come sostituta di Paola Muraro, assessora all’Ambiente che si dimise anche lei dopo la rottura con Virginia Raggi.

La notizia dell’addio della Montanari ha lasciato scontenti anche gli attivisti dell’Emilia che si occupano della comunicazione dei parlamentari 5 Stelle e che hanno comunicato il loro disappunto a Beppe Grillo.

Per cercare di fermare le polemiche, il Campidoglio ha pubblicato un’agenzia stampa dal titolo: “Consiglieri comunali M5S in festa per l’addio dell’assessore”, ma non è bastato a mettere a tacere il malumore di alcuni.

Gli assessori che si sono dimessi 

Con le dimissioni di Pinuccia Montanari sale a 7 il numero degli assessori ad aver lasciato la giunta di Virginia Raggi di loro iniziativa, tra questioni giudiziarie, divergenze politiche e vicende personali.

Prima della titolare dell’Ambiente, l’ultimo ad aver rimesso il mandato era stato a maggio scorso Alessandro Gennaro, assessore alle Partecipate.

In precedenza, avevano abbandonato Palazzo Senatorio Marcello Minenna, Paola Muraro, Paolo Berdini, Massimo Colomban e Adriano Meloni. Mentre ad Andrea Mazzillo e Raffaele De Dominicis sono state ritirate le deleghe al termine di controversie politiche ed amministrative.

In totale quindi sono 9 gli assessori ad esser transitati e già usciti dalla giunta di Virginia Raggi nel corso dei due anni e mezzo trascorsi dall’insediamento in Campidoglio, tutti tra l’altro con deleghe di peso.