Me

Ultimi sondaggi politici: Governo bocciato in economia

Immagine di copertina
Credit: Afp/Michele Spatari/NurPhoto

Ultimi sondaggi politici – Negli ultimi giorni sono stati diffusi due sondaggi: uno sulle intenzioni di voto degli italiani e uno sull’operato del Governo, in particolare con riferimento alle due misure simbolo: reddito di cittadinanza e Quota 100 [qui tutti gli ultimi sondaggi].

> SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

> QUI TUTTI GLI ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI AGGIORNATI

Ultimi sondaggi politici: Winpoll

Da un sondaggio realizzato dall’istituto Winpoll il 31 gennaio emerge che il distacco tra Lega e M5S si sta assottigliando, con il partito di Salvini in calo e il movimento guidato da Luigi Di Maio in ripresa.

Tra le due forze politiche ci sono 6,7 punti percentuali: per il Carroccio si stima un consenso pari al 31,5 per cento, mentre il Movimento Cinque Stelle viene dato al 24,8 per cento.

Interessante anche il dato che riguarda il centrosinistra: in caso di scissione tra il Pd e un eventuale partito di Matteo Renzi, i dem raccoglierebbero il 13,1 per cento, mentre la formazione dell’ex premier si piazzerebbe all’8,2 per cento.

Da segnalare la crescita del centrodestra, con Forza Italia sopra il 9 per cento e Fratelli d’Italia al 4,2 per cento.

I dati in sintesi:

  • Lega: 31,5 per cento
  • M5S: 24,8 per cento
  • Pd: 13,1 per cento
  • Forza Italia: 9,2 per cento
  • Partito di Renzi: 8,2 per cento
  • Fratelli d’Italia: 4,2 per cento
  • Più Europa: 2,2 per cento
  • Potere al Popolo: 1,7 per cento
  • Liberi e Uguali 1,1 per cento

Ultimi sondaggi politici: Ipsos

L’istituto di sondaggi Ipsos ha chiesto agli italiani cosa pensano delle due misure simbolo varate dal Governo M5S-Lega: reddito di cittadinanza e Quota 100. I risultati della rilevazione sono stati pubblicati sul Corriere della Sera.

Solo il 40 per cento degli intervistati ha espresso un giudizio positivo sul reddito di cittadinanza, a fronte di un 47 per cento che si è espresso negativamente. Tra gli elettori Cinque Stelle i favorevoli al reddito di cittadinanza sono il 78 per cento degli intervistati, percentuali che scende al 56 per cento tra i gli elettori leghisti.

Quota 100 è vista positivamente dal 47 per cento degli italiani, mentre il 45 per cento hanno espresso un giudizio negativo sulla riforma delle pensioni. Sia tra gli elettori M5S sia tra i sostenitori della Lega il 79 per cento promuove la misura.

Inoltre, è stato chiesto agli intervistati di esprimersi sull’attività del Governo in campo economico: solo il 33 per cento ritiene che l’esecutivo stia facendo “molto” o “abbastanza” per favorire la crescita economica, mentre solo il 32 per cento giudica “molto” o “abbastanza” il contributo del Governo nella creazione di nuovi posti di lavoro.