Me

Migranti, Fabio Fazio: “Lo sgombero del Cara di Castelnuovo è disumano”. Salvini: “Commenti di un milionario a carico degli italiani”

Il conduttore di Che tempo che fa ha commentato la chiusura del Cara, e il trasferimento dei migranti che erano accolti, definendo la misura voluta dal ministro dell'Interno una procedura "ingiusta" che cancella "ogni tentativo di integrazione"

Immagine di copertina

Un attacco, solo l’ultimo, contro il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il conduttore di Che tempo che fa Fabio Fazio ha commentato la chiusura del Cara di Castelnuovo di Porto, scrivendo un post su Twitter: “Lo sgombero del Cara di Castelnuovo di Porto è un’ulteriore prova di disumanità e incoerenza. Cancellare ogni tentativo di integrazione aumenta l’insicurezza. E soprattutto aumenta disperazione e ingiustizia”.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha risposto alle dichiarazioni del giornalista, twittando: “Il milionario (a carico degli italiani) dice che sono disumano. Più si arricchiscono, più perdono il contatto con la realtà. Incassa che ti passa, io vado avanti nel nome del buon senso e del rispetto delle regole. Bacioni”.

Quella sui migranti sgomberati non è certo la prima discussione tra il giornalista e il vicepremier. Nei giorni scorsi, il leader leghista aveva affermato, rivolgendosi allo stipendio di Fazio: “Guadagna in un mese quanto me in un anno”. Salvini, riferendosi ai circa 2,2 milioni di euro percepiti da Fazio per le prestazioni offerte alla tv di Stato, aveva aggiunto: “Da cittadino italiano una mia preoccupazione sono i maxi stipendi. Secondo me qualche stipendiuccio da quelle parti va rivisito”.

Inoltre, Salvini ha ammesso più volte di non guardare Che tempo che fa sottolineando che, anche se invitato, non accetterebbe mai l’invito di essere un ospite del programma in onda su Rai1.

Domenica 20 gennaio era stato Alessandro Di Battista a discutere con Fazio, accusando i media italiani di avere sempre definito gli appartenenti al Movimento Cinque Stelle come politici incompetenti e ignoranti.

“Non ce l’ho con lei ma in generale siamo stati vittime di molti pregiudizi. Ce l’abbiamo fatta con le nostre forze, con il nostro impegno e portando avanti battaglie che vedo adesso realizzarsi”, aveva dichiarato l’ex deputato M5S. E aveva aggiunto: “Non abbia la coda di paglia. Ripeto, lei sa perfettamente cosa abbiamo subito in questi cinque anni. E siamo arrivati al governo del paese con tutti quanti contro”.