Me

Stefano Fresi: carriera, film e vita privata dell’attore romano di “Smetto quando voglio”

Tutto quello che c'è da sapere sull'interprete e compositore romano

Immagine di copertina

Stefano Fresi carriera | Film | Cinema | Musica | Vita privata | Social

Per anni le persone lo hanno fermato per strada per poi esclamare: “Ma tu sei Giuseppe Battiston! Mi faresti un autografo?”. Ci ha messo un po’ Stefano Fresi, attore romano classe 1974, a ritagliarsi uno spazio tutto suo nel cinema italiano. Finché i fan hanno smesso di confonderlo con il collega di Udine, che con Fresi ha in comune la stazza fisica e la barba incolta.

Grazie soprattutto al ruolo di Alberto Pretelli nella commedia italiana “Smetto quando voglio“, in pochi anni Fresi è diventato un attore molto conosciuto in Italia. E col tempo sono aumentati anche i ruoli da lui interpretati, soprattutto nelle commedie.

Accanto alla carriera da attore, inoltre, Fresi ha dimostrato di essere anche un bravo compositore e musicista.

Dal 27 dicembre 2018, assieme a Paola Cortellesi, è protagonista del nuovo film di Michele Soavi, “La befana vien di notte“.

Ecco tutto quello che c’è da sapere su Stefano Fresi.

Stefano Fresi carriera | Gli inizi

Nato il 16 luglio 1974 a Roma, dopo la maturità classica e il diploma in conservatorio si iscrive alla facoltà di Lettere e filosofia. Lascia, tuttavia, gli studi prima di laurearsi, nel tentativo di assecondare una delle sue più grandi passioni: il cinema.

In parallelo, come dimostrano gli studi in conservatorio, si perfeziona anche come musicista: suona il pianoforte e, per diletto, inizia a cantare. Fa la consueta gavetta a teatro, recitando in diversi spettacoli lungo tutta la penisola.

Il suo debutto al cinema arriva con due piccoli ruoli: prima, nel 2000, in “Almost Blue” di Alex Infascelli; poi, nel 2005, in “Romanzo criminale”, per la regia di Michele Placido.

Il vero esordio arriva però con “Riprendimi”, film del 2008 di Anna Negri. In questi anni si perfeziona come attore di commedie, spesso comiche, anche se non disdegna ruoli di diverso genere. A “Riprendimi”, seguono pellicole come “Riflesso” (2009) di David Petrucci, “Viva l’Italia” di Massimiliano Bruno e “Benur – Un gladiatore in affitto” di Massimo Andrei (entrambi del 2012).

In tv, Fresi partecipa alle serie “Un medico in famiglia”, “R.I.S. 3 – Delitti imperfetti” ed “Intelligence – Servizi & Segreti”.

Stefano Fresi carriera | Il successo

Il vero successo, per Fresi, arriva nel 2014 quando viene scritturato per la commedia italiana “Smetto quando voglio”, ispirata alla serie americana “Breaking Bad”. Nel film, diretto da Sydney Sibilia, interpreta il chimico laureato Alberto Pretelli, che insieme ad altri cinque amici mette in piedi una banda di produttori di droga da vendere nelle discoteche, sfruttando una molecola non ancora catalogata come stupefacente dal ministero della Salute.

Una performance, quella di Fresi, che gli vale anche la candidatura, nel 2014, gli vale la candidatura ai David di Donatello come miglior attore non protagonista.

Oltre ai tre film di “Smetto quando voglio”, Fresi compare anche nel cast di “Gli ultimi saranno gli ultimi”, di Massimiliano Bruno (2015), “Al posto tuo“, di Max Croci (2016), “Sconnessi”, di Christian Marazziti (2017) e “La Befana vien di notte” (2018).

Nel 2017, Fresi prende inoltre parte alla fiction dedicata alla storia dell’attore Nino Manfredi, “In arte Nino”, recitando il ruolo dell’attore Tino Buazzelli. L’anno dopo recita nella serie “I delitti del BarLume”.

Stefano Fresi carriera | Compositore

Nonostante la sua carriera sia legata al mondo del cinema, Fresi non tralascia la sua passione per la musica: collabora infatti con diverse scuole di musica e tiene seminari di composizione.

Proprio nel ruolo di compositore affianca anche importanti figure del mondo del cinema, come Giuseppe Tornatore, Gigi Proietti, Attilio Corsini, Leone Pompucci, Anna Negri, Davide Luchetti e Riccardo Grandi.

Stefano Fresi | Vita privata

Fresi è sposato con Cristiana Polegri, sassofonista e cantante. Dal loro matrimonio è nato un figlio, Lorenzo.

In diverse interviste, l’attore ha dichiarato di essere un amante del cibo crudista e di essere attratto anche dalla cucina vegana.

Tra i sogni non ancora realizzati dell’interprete, c’è quello di lavorare con Paolo Virzì ed essere diretto in un film da Gigi Proietti.

Stefano Fresi carriera | “Sosia” di Giuseppe Battiston

In un’intervista a La Stampa, Fresi ha ricostruito la storia della sua somiglianza con l’attore Giuseppe Battiston, con cui spesso viene scambiato. “È colpa di un giornalista – ha spiegato l’attore – che agli inizi mi chiese se ero il nuovo Battiston. È già nuovo lui, che bisogno ha di una copia? Ma la cosa è andata avanti per un pezzo. Risultato: il mio più grande desiderio è riuscire, prima o poi, a lavorarci insieme”.

Stefano Fresi | Social

Fresi è un amante dei social, soprattutto di Instagram, dove pubblica spesso storie e post sulla sua vita privata. Sul social delle fotografie (QUI il suo profilo ufficiale) ha oltre 36mila follower.

Su Twitter invece ha circa 12mila fan, mentre su Facebook, il social che di gran lunga aggiorna meno, arriva a 10mila.