Me

Ultimi sondaggi politici 2019 | La Lega vola al 34 per cento, calano i 5 Stelle

Ecco cosa indicano le rilevazioni dei principali istituti di sondaggi sui partiti italiani

Immagine di copertina

Ultimi Sondaggi politici elettorali oggi | Elezioni 2018 | Gli aggiornamenti, le news e le proiezioni, sondaggio dopo sondaggio | Partiti | M5S Lega | Ultimissimi aggiornamenti

Le elezioni del 4 marzo 2018 hanno segnato uno spartiacque per la politica italiana (qui tutte le ultime notizie). Ma oggi chi voterebbero gli italiani? Ecco gli ultimi sondaggi politici elettorali.

– SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

Ultimi Sondaggi Politici 16 gennaio: la Lega al 34 per cento, peggio il Movimento 5 Stelle

La Lega di Matteo Salvini può contare sul voto del 34 per cento degli italiani, contro il 23 del Movimento: tra gli alleati di governo si apre quindi un divario sempre più ampio che supera adesso i 10 punti percentuali. [Leggi l’articolo completo]

Ultimi Sondaggi Politici 15 gennaio: Partito Renzi a livello Forza Italia

In calo Lega e Movimento 5 Stelle. Sorpresa Matteo Renzi: il suo partito, secondo un sondaggio politico, raccoglierebbe gli stessi voti di Forza Italia [Leggi l’articolo completo]

Ultimi Sondaggi Politici 15 gennaio: Pd in crescita

Si allarga il divario tra Lega e Movimento 5 Stelle, mentre il Pd viene dato in crescita. È quanto emerge da tre sondaggi politici elettorali realizzati nelle ultime ore. [Leggi l’articolo completo]

Ultimi Sondaggi Politici 14 gennaio: Lega primo partito in Europa

Secondo gli analisti di Europe Elects, se si andasse a votare adesso la Lega sarebbe il primo partito dell’Europarlamento, ottenendo un risultato migliore conquistando 26 seggi contro i 24 della Cdu di Angela Merkel.

Dietro Salvini e Merkel ci sarebbero poi i polacchi di PiS con 23 seggi, diventato nuovo alleato della Lega, e il Movimento 5 Stelle con 22. A seguire, il partito di Marine Le Pen che avrebbe 20 eurodeputati. [Leggi l’articolo completo]

Ultimi Sondaggi Politici 13 gennaio: Lega vola al 34 per cento, crolla il M5s: 23 per cento

La Lega vola al 34 per cento, crolla invece il M5s e si ferma al 23 per cento. Per i pentastellati si tratta di oltre 10 punti percentuali in meno di quanto raccolto alle politiche e ancora in sofferenza dopo i primi mesi di alleanza di governo con i leghisti. In ogni caso, vale la pena di aggiungere che l’area di governo sarebbe accreditata del 57 per cento dei consensi, comunque in crescita rispetto al dato di partenza. [Leggi l’articolo completo]

Ultimi Sondaggi Politici 12 gennaio: cambia il giudizio degli italiani sul governo

Il nuovo anno e gli eventi che hanno caratterizzato la fine del 2018 hanno messo in difficoltà il governo Lega-M5S, come dimostrano anche i sondaggi elettorali. Facendo un confronto tra i dati forniti da tre diversi istituti (Tecnè, EMG e SWG) sulla intenzioni di voto degli italiani si nota che il panorama politico ha subito dei cambiamenti con l’arrivo del 2019.

A pesare sul cambiamento nelle intenzioni di voto degli italiani sembra essere principalmente la legge di Bilancio. [Leggi l’articolo completo]

Ultimi Sondaggi Politici 11 gennaio: scendono Lega e M5S, mentre guadagna consenso l’opposizione 

Secondo l’ultimo sondaggio effettuato da Index per la trasmissione di La7, Piazza Pulita, Lega e Movimento 5 Stelle hanno registrato un calo dei consensi a seguito degli avvenimenti dell’ultimo mese. Al segno negativo che si associa ai due partiti di governo si contrappone una leggera ripresa dell’opposizione, in particolare di Pd e Forza Italia. [Leggi l’articolo completo]

Ultimi Sondaggi Politici 9 gennaio: cosa pensano gli italiani del caso Sea Watch

Durante l’ultima puntata di Carta Bianca, in onda su RaiTre, sono stati diffusi i risultati di un sondaggio politico condotto dall’istituto Noto sul tema dei migranti, e in particolare sulla vicenda delle navi Sea Watch 3 e Sea Eye. Agli intervistati è stato chiesto “cosa dovrebbe fare l’Italia con gli immigrati delle due navi Sea Watch e Sea Eye?”. Il 52 per cento degli intervistati ha risposto che i migranti andrebbero condivisi con l’Europa. [Leggi l’articolo completo]

Ultimi Sondaggi Politici 8 gennaio: la Lega è in calo

Secondo il consueto sondaggio settimanale condotto da Swg per il TgLa7, si sta riducendo il vantaggio della Lega sul Movimento Cinque Stelle. Il distacco tra i due partiti si è ridotto nell’ultima settimana di 0,6 punti percentuali: da 6,5 per cento a 5,9 per cento. Se si votasse oggi, il Carroccio avrebbe un consenso intorno al 32,2 per cento dei voti. [Leggi l’articolo completo]

Ultimi Sondaggi Politici 7 gennaio: il M5S accorcia il distacco dalla Lega

Secondo un sondaggio condotto dall’istituto Gfp per il sito d’informazione La Notizia, se si votasse oggi la Lega raccoglierebbe circa il 31,5 per cento dei consensi, mentre il M5S si fermerebbe a quota 28,6 per cento. Tuttavia dalla rilevazione emerge un trend di crescita per il movimento guidato da Luigi Di Maio, che nelle ultime due settimane dell’anno avrebbe guadagnato quasi un punto e mezzo, accorciando il distacco dal Carroccio. [Leggi l’articolo completo]

Ultimi Sondaggi Politici 3 gennaio: elezioni europee, Lega 10 punti avanti al M5s

Secondo l’ultima rilevazione dell’istituto Bidimedia, la Lega è 10 punti avanti al M5s nelle intenzioni di voto degli italiani per le elezioni europee, che si terranno a maggio 2019. Il Carroccio si conferma quindi primo partito in Italia, mentre i pentastellati faticano a tenere il passo del partito di Matteo Salvini. Bidimedia ha rilevato anche la probabile affluenza alle elezioni europee e le intenzioni di voto per le primarie del Pd. [Leggi l’articolo completo].

Ultimi Sondaggi Politici 2 gennaio: M5S perde voti in favore della Lega

Secondo gli ultimi dati presentati dall’Istituto Ixè, il Movimento 5 Stelle continua a perdere consensi tra l’elettorato italiano e i voti persi sono passati in parte alla Lega, in parte alla schiera sempre più larga degli astenuti. [Leggi l’articolo completo].

Ultimi Sondaggi Politici 1 gennaio: crollo Movimento 5 Stelle, boom Lega

Secondo alcuni sondaggi “segreti” riportati da Dagospia, il Movimento 5 Stelle starebbe perdendo ulteriore terreno sulla Lega e non solo. Lega che però starebbe registrando un boom di consensi. [Leggi l’articolo completo].

Ultimi Sondaggi Politici 31 dicembre: chi sono i politici “migliori” e “peggiori” del 2018 | Ricerca Demos

Secondo l’ultimo sondaggio realizzato da Demos, lo scettro di “miglior” politico del 2018 va al leader della Lega, Matteo Salvini, seguito a larga distanza dal presidente Mattarella.  Il primo posto tra i peggiori spetta invece all’ex segretario del Pd, Matteo Renzi, seguito dallo stesso vicepremier Salvini. [Leggi l’articolo completo].

Ultimi Sondaggi Politici 29 dicembre: ecco chi è l’elettore medio di Lega e M5s | Ricerca Ipsos

Simili, ma non del tutto complementari. È questo l’identikit dell’elettore di Lega e Movimento Cinque Stelle, i due partiti del “governo del cambiamento”, secondo l‘ultimissimo sondaggio IPSOS. Nella ultima ricerca, IPSOS ha suddiviso gli elettorati di Lega e M5S in base all’età, l’istruzione e la professione. I due profili si somigliano, ma non sono del tutto sovrapponibili. [Leggi l’articolo completo].

Sondaggi politici 28 dicembre – Sondaggio Cise: aumenta il numero degli astenuti 

Secondo il sondaggio Cise del Sole 24 Ore la Lega si riconferma primo partito con il 30,6 per cento delle preferenze, seguito dal Movimento 5 Stelle che si attesta al 27,1 per cento. Il Partito democratico invece è ancora fermo al 16,9 per cento, seguito da Forza Italia all’8,3 per cento. Al 3,8 per cento ci sono inveceFratelli d’Italia e +Europa. Il dato più rilevante è quello relativo agli astenuti e agli indecisi, passati al 28 per cento.

Sondaggi politici 27  dicembre – Primo stop per la Lega, Di Maio perde 15 punti di gradimento 

Secondo un sondaggio Ipsos realizzato per il Corriere della Sera, la Lega per la prima volta dopo mesi è in calo nei consensi. Il Carroccio, infatti, scende al 32,9 per cento, perdendo il 3 per cento in un mese (era al 36,2 a fine novembre).

Il Movimento Cinque Stelle resta sostanzialmente stabile al 27 per cento (-0,7 rispetto a novembre). Leggera risalita per il Pd, che guadagna l’1,3 per cento e si attesta al 18,1.

Forza Italia resta ferma all’8 per cento, Fratelli d’Italia sale dal 2,6 al 3,5.

Per quanto riguarda il gradimento nei leader, quello che stenta maggiormente, e che sconta l’effetto dei primi mesi al governo, è Luigi Di Maio.

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, il cui indice di gradimento a luglio era del 58 per cento, oggi è apprezzato dal 43 per cento degli elettori.

Tutt’altra musica per l’altro vicepremier Matteo Salvini, il cui indice di gradimento è saldo al 56 per cento, solo 4 punti in meno rispetto a luglio.

Resta alta anche la fiducia nel governo nel suo complesso. L’esecutivo guidato da Giuseppe Conte ha un indice di gradimento del 55 per cento, appena cinque punti in meno rispetto a luglio.

Una perdita lieve che indica come, al momento, la luna di miele tra Lega e M5s e gli italiani prosegua.

Sondaggi politici 22  dicembre – Sondaggio riservato: Lega in calo al nord

Il Corriere della Sera riferisce di un sondaggio riservato secondo il quale la Lega starebbe perdendo ampie fette di consenso al nord. Il partito di Salvini si conferma di gran lunga la prima forza politica del Paese, ma nelle regioni settentrionali, suo principale bacino di voti, tra settembre e dicembre avrebbe perso secondo questo sondaggio diversi punti. Nelle regioni del nord-ovest il calo sarebbe del 3 per cento e in quelle del nord-est addirittura dell’8,5 per cento. Qui l’articolo completo

Sondaggi politici 21 dicembre – Emg per Agorà: per il 43 per cento degli italiani il Governo cadrà nel 2019

Secondo un sondaggio elettorale realizzato dall’istituto Emg per il programma tv Agorà, il 43 per cento degli italiani ritiene che nel 2019 si terranno elezioni politiche anticipate.

Solo il 68 per cento degli intervistati, inoltre, afferma che oggi voterebbe lo stesso partito che ha votato all’ultima tornata elettorale, il 4 marzo 2018.Quanto al gradimento dei singoli partiti, il M5S è in ripresa e riduce il distacco dalla Lega. Qui l’articolo completo.

Sondaggi politici 18 dicembre – Swg per il Tg La7: Pd sotto il 17 per cento, M5s torna a crescere dopo il netto calo

Nonostante il caos di questi giorni, e il braccio di ferro con la Commissione europea, il gradimento del governo regge. Gli ultimi sondaggi Swg per La7 vedono in miglioramento sia Lega che M5s. Il partito di Matteo Salvini tocca il 33 per cento dei voti.

Anche il M5s torna a crescere dopo settimane di stallo e di calo. Il movimento di Di Maio arriva al 26,5 per cento, guadagnando 0,3 punti percentuali nell’ultima settimana. In totale, la maggioranza può contare sul 59,5 per cento dei consensi.

Confermato il trend in forte calo del Partito democratico, che scende sotto il 17 per cento, raggiungendo quota 16,8 per cento, rispetto al 17,5 della settima scorsa. In calo anche Forza Italia, che passa dell’8,7 per cento all’8. Leggero aumento dei consensi per Fratelli d’Italia, al 4 per cento. Tutti gli altri partiti di sinistra sono sotto la soglia del 3 per cento, quindi se si andasse a votare oggi non entrerebbero in parlamento.

I risultati in sintesi:

  • Lega – 33 per cento
  • M5S – 26,5 per cento
  • Pd – 16,8 per cento
  • Forza Italia – 8 per cento
  • Fratelli d’Italia – 4 per cento
  • +Europa – 2,8 per cento
  • Potere al Popolo – 2,4 per cento
  • LeU – 2,3 per cento

Sondaggi politici 14 dicembre – Supermedia Youtrend/Agi: Salvini e Di Maio sempre più distanti, M5S al 25,5 per cento

La nuova supermedia YouTrend/Agi, realizzata sulla base dei principali sondaggi dell’ultima settimana, registra un ulteriore calo del M5S, che ha perso 0,6 punti, arrivando al 25,5 per cento. In totale da aprile 2018, il movimento guidato da Luigi Di Maio ha per 8,7 punti percentuali.

La Lega perde invece lo 0,7 per cento, restando comunque sopra quota 31 per cento. Calo anche per il Pd, che continua il suo trend discendente, perdendo lo 0,6 per cento. Il Pd arriva sotto il 17 per cento dei consenti. Anche Forza Italia in calo.

Il partito di Silvio Berlusconi si attesta sul 9 per cento. Fratelli d’Italia in leggera crescita, arriva al 3,7 per cento. In crescita anche +Europa, che arriva al 2,5 per cento e Potere al Popolo, al 2,1 per cento.

I risultati in sintesi:

  • Lega – 31,1 per cento
  • M5S – 25,5 per cento
  • Pd – 16,7 per cento
  • Forza Italia – 9 per cento
  • Fratelli d’Italia – 3,7 per cento
  • +Europa – 2,5 per cento
  • LeU – 2,3 per cento
  • Potere al Popolo – 2,1 per cento

Sondaggi politici 13 dicembre – Ipsos per Corriere della Sera – Legittima difesa, “grillini” sempre più leghisti: 7 su 10 a favore della nuova legge

Il 51 per cento degli italiani è favorevole a estendere la legittima difesa “alla Salvini”. Ma il dato più interessante del sondaggio Ipsos per il Corriere della Sera secondo è quello che vede quasi 7 elettori del Movimento su 10, il 67 per cento, d’accordo con la proposta della Lega a modificare le norme e legittimare sempre e comunque il diritto alla difesa personale.

Diviso sul tema, invece, l’elettorato di sinistra. Quello di area Pd è combattuto tra la modifica della legge (31 per cento), lasciare tutto com’è (31 per cento) e chi è proprio contrario alla legittima difesa (30 per cento).

Plebiscito, ovviamente, a una estensione della legittima difesa per l’elettorato del Carroccio: l’81 per cento dei leghisti pensa che sia indispensabile cambiare le norme e legittimare sempre e comunque il diritto alla difesa personale.

Sondaggi politici 11 dicembre – Winpool per Scenari Politici: il partito di Renzi? Farebbe crollare il Pd

La nascita di un partito renziano farebbe crollare il Pd addirittura all’11,8 per cento dei consensi. È questo il risultato del sondaggio effettuato da Winpool – Scenari Politici che ha “pesato” un eventuale partito guidato da Matteo Renzi. Ebbene, quello che viene definito “ipotetico movimento politico” è già in orbita 10 per cento. Per la precisione al 9,4 per cento. Numeri che sarebbero frutto esclusivamente dell’erosione del Partito democratico. Qui l’articolo completo.

Sondaggi politici 11 dicembre – Swg per TgLa7: il M5s continua a perdere consensi: Lega avanti 6 punti

Secondo l’ultima rilevazione effettuata i 5stelle perdono l’1,1 per cento, scendendo così al 26,2 per cento. E ora la distanza tra M5s e Lega è di quasi 6 punti percentuali, il massimo dalla nascita dell’alleanza di governo. Qui l’articolo completo.

Sondaggi politici 6 dicembre – Agi/Youtrend:  giù M5s e Lega ma maggioranza al 57 per cento

I dati prendono in esame i risultati per coalizione: il centrodestra passa dal 37 per cento del 4 marzo al 44 per cento.

Stesso andamento ma di segno opposto per il Movimento Cinque Stelle. Il centro sinistra si mantiene sotto il 20 per cento. Qui l’articolo completo.

Sondaggi politici 4 dicembre – Swg per TgLa7: il M5S torna a crescere

Il caso del lavoro nero nell’azienda del padre di Luigi Di Maio non sembra aver scalfito il consenso elettorale del Movimento Cinque Stelle. Anzi, nell’ultima settimana il bacino di voti potenziali del M5S si è addirittura ingrossato di quasi un punto percentuale.

A dirlo è il sondaggio politico settimanale realizzato dall’istituto Swg per il TgLa7 di Enrico Mentana: secondo la rilevazione, i pentastellati sono al 27,3 per cento, a fronte del 26,5 rilevato il 26 novembre. Restano comunque quasi 5 punti di distacco tra il M5S e la Lega: il partito di Salvini, infatti, cresce dello 0,5 per cento e si assesta a quota 32 per cento. Qui l’articolo completo.

Sondaggi elettorali 2 dicembre – Istituto Noto sulle primarie del Pd: Zingaretti sorpassa Minniti 

Secondo gli ultimi sondaggi politici dell’Istituto Noto in vista delle primarie del Pd, il governatore del Lazio Nicola Zingaretti è in vantaggio con il 39 per cento dei consensi sull’ex ministro dell’Interno Marco Minniti che ha raggiunto il 32 per cento. Il segretario uscente Maurizio Martina conquista invece il 29 per cento. Qui l’articolo completo.

Sondaggi politici 1 dicembre – Sondaggio Demopolis: gli italiano bocciano la “manovra del popolo”

Tra Lega e Movimento Cinque Stelle c’è una distanza di 4 punti percentuali. È quanto emerge da un sondaggio realizzato in data 30 novembre 2018 dall’istituto Demopolis per il programma televisivo Otto e Mezzo, in onda su La7. Il partito guidato da Matteo Salvini continua a essere la prima forza politica del Paese con un consenso pari al 32 per cento, a fronte del 28 per cento del M5S.

Giudizio negativo, invece, sulla manovra economia: solo il 33 per cento ritiene che dovrebbe essere mantenuta così com’è stata varata dall’esecutivo, mentre per il 51 per cento andrebbe parzialmente modificate e per il 16 per cento completamente riscritta. Qui l’articolo completo.

Sondaggi elettorali 30 novembre – Supermedia YouTrend: aumenta il distacco Lega-M5S

La Lega continua a crescere e il Movimento Cinque Stelle continua a calare. Queste le tendenze che emergono dalla Supermedia dei sondaggi elettorali realizzata da YouTrend e Agi sulla base delle rilevazioni condotte dai principali istituti di sondaggio nell’ultima settimana.

Il distacco tra i due partiti di governo arriva a sfiorare i sei punti percentuali, con la Lega che oggi raccoglierebbe in media il 31,8 per cento dei voti e il M5S a quota 26,1 per cento. Qui l’articolo completo.

Sondaggi politici 29 novembre – Sondaggio Emg: cala la fiducia degli italiani nei tre leader di governo. Ma Salvini è ancora in testa

Matteo Salvini resta in testa tra i leader politici che riscuotono maggiore fiducia in Italia con una percentuale del 49 per cento, sebbene in calo di un punto rispetto al sondaggio  della settimana scorsa. In seconda posizione, anche lui in calo di un punto, il premier, Giuseppe Conte, con il 46 per cento. Luigi Di Maio è terzo con il 43 per cento: è quanto emerge da un sondaggio EMG presentato ad Agorà, su Raitre.

Nell’opposizione Paolo Gentiloni è stabile al 26 per cento, Giorgia Meloni è al 21 per cento, in risalita di due punti. In calo di un punto anche Renzi e Berlusconi che riscuotono la fiducia rispettivamente del 16 per cento e del 15 per cento.

Sondaggi elettorali 27 novembre – Sondaggio Swg: il 68 per cento degli italiani chiede al governo di cambiare la manovra

Il 68 per cento degli italiani chiede al governo di cambiare la manovra. È quanto emerge dal sondaggio politico realizzato da Swg per il TgLa7. Di fatto, questi numeri dimostrano quanto gli italiani siano preoccupati da un eventuale braccio di ferro tra Roma e Bruxelles.

Per il 35 per cento degli intervistati il governo dovrebbe riesaminare “completamente” il Def dopo la bocciatura dell’Ue. Solo il 19 per cento vorrebbe un governo battagliero fino in fondo.

Inevitabile, stando questi numeri, la conseguenza sugli andamenti di voto. La Lega resta prima ma perde consensi, scendendo al 31,5 per cento (-1,2 per cento). Stabile invece il Movimento 5 stelle al 26,5 per cento.

I risultati in sintesi:

  • Lega – 31,5 per cento
  • M5S – 26,5 per cento
  • Pd – 18 per cento
  • Forza Italia – 8,4 per cento
  • Fratelli d’Italia – 3,5 per cento
  • +Europa – 2,8 per cento
  • Potere al Popolo – 2,6 per cento
  • LeU – 2,35 per cento

Sondaggi politici 26 novembre – Sondaggio Lorien Consulting: a sorpresa cala la Lega. Risale il M5s. Primi segnali di crescita per il Pd

Lega in calo al 30 per cento. Movimento 5 stelle in lenta risalita e ora al 28,3 per cento. È il risultato a sorpresa dell’ultimo sondaggio elettorale dell’Osservatorio Lorien Consulting che vee il Carroccio perdere qualche punto percentuale rispetto alle ultime settimane.

Dal 30,7 per cento la forza politica guidata da Matteo Salvini scende al 30 per cento. Inverte invece la tendenza il Movimento 5 stelle, che dall’ultima rilevazione sembra aver suprato il momento nero come invece evidenziano gli altri istituti demoscopici.

Secondo l’ultimo sondaggio dell’Osservatorio Lorien Consulting è in crescita anche il Partito democratico, dato al 16,8 per cento mentre è in leggero calo Forza Italia, all’11,2 per cento.

In calo, passando alla fiducia degli italiani nei leader politici, anche i numeri di Mateo Salvini, che passa dal 52 per cento di settembre al 49 per cento. In crescita invece sia il premier Giuseppe Conte, che arriva al 45 per cento, che il vicepremier del Movimento 5 stelle Luigi Di Maio che sale dal 42 per cento al 44 per cento.

I risultati in sintesi:

  • Lega – 30 per cento
  • M5S – 28,3 per cento
  • Pd – 16,8 per cento
  • Forza Italia – 11,2 per cento