Me

Kenya, attacco di al Shabaab vicino a un hotel di lusso di Nairobi: almeno 14 morti

Tutti morti gli attentatori. L'attacco era stato rivendicato dal gruppo terroristico qaedista somalo di Al Shabaab

Immagine di copertina

Il 15 gennaio 2019 un attentato ha colpito la città di Nairobi, in Kenya, con due esplosioni si sono verificate all’ingresso dell’hotel Dusit D2 a Nairobi. 

Nell’attentato sono morte almeno 14 persone, e altre 30 sono rimaste ferite.

L’attacco è stato rivendicato dal gruppo terroristico qaedista somalo, Al Shabaab.

Tutti gli attentatori sono stati “eliminati”, come ha annunciato il 16 gennaio il presidente keniano Uhuru Kenyatta.

Esplosioni a Nairobi in Kenya, gli ultimi aggiornamenti

Fin da subito la polizia keniota ha sospettato che l’hotel Dusit fosse stato attaccato da terroristi, secondo quanto riferito dal quotidiano The Star.

Il corrispondente della Bbc da Nairobi, Ferdinand Omondi ha postato su Twitter una foto in cui si vede una persona a terra soccorsa. 

attentato nairobi kenya oggi

“Siamo sotto attacco”, ha detto a Reuters un dipendente dell’albergo. Le esplosioni sono state due, seguite da numerosi colpi d’arma da fuoco. 

L’albergo di lusso DusitD2 Hotel è frequentato principalmente da cittadini stranieri, turisti o uomini d’affari.

L’attacco al Dusit Hotel arriva il giorno del terzo anniversario dell’attacco terroristico di El Adde, del 15 gennaio 2016, quando vennero uccisi oltre 100 soldati per mano di alcuni terroristi di al Shabaab.

Al-Shabab – Al-Shabab è un gruppo armato con sede in Somalia che combatte per rovesciare il governo somalo filo-occidentale appoggiato dalla comunità internazionale. I miliziani hanno condotto numerosi attacchi nel paese africano e in quelli vicini, principalmente in Kenya: il loro obiettivo è creare uno Stato retto dalla legge islamica.