Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Robbie Williams provoca il vicino di casa Jimmy Page: Pink Floyd, Deep Purple e Black Sabbat a tutto volume

I due si fanno la guerra dal 2013, da quando il cantante dei Take That ha deciso di fare dei lavori di ristrutturazione nella sua residenza, trovando l'opposizione ferma del vicino di casa, il fondatore dei Led Zeppelin

Immagine di copertina
Robbie Williams e Jimmy Page. Credit: Getty Images

Robbie Williams e Jimmy Page sono in guerra. Come (quasi) tutti i vicini di casa, le due super star non si sopportano molto e ormai da anni si fanno i dispetti a vicenda. L’ultimo “scherzo” è stato realizzato dal cantante dei Take That ai danni del fondatore dei Led Zeppelin: Black Sabbath, Deep Purple e soprattutto Pink Floyd sparati a tutto volume per disturbare il vicinato.

Tutto ha avuto inizio quando Jimmy Page si è opposto alla ristrutturazione della residenza di Robbie Williams. La motivazione? La preoccupazione che con i lavori a casa Williams si possano rovinare le fondamenta e le decorazioni di Tower House, la magione della rockstar.

È dal 2013 – quando Williams ha messo piede a Woodland House insieme a moglie e figli – che il cantante della boyband britannica tenta di fare i lavori nella sua residenza, con scarsi successi. Nel dicembre dello scorso anno, però, la difesa di Jimmy Page si è arresa e così Williams ha potuto finalmente ottenere il placet per costruire una piscina sotterranea e una piccola palestra.

Il tutto a patto, però, che il cantante britannico monitori rumore e vibrazioni vari che deriveranno dai lavori. Pena: l’interruzione della costruzione della tanto ambita piscina.

La guerra tra i due, però, non sembra essersi placata. Al Royal Borough di Kensington è arrivata, infatti, un esposto anonimo (chiaramente firmato dal chitarrista 75enne dei Led Zeppelin) in cui si denuncia la presenza di un vicino particolarmente molesto: “Spara a volume altissimo brani dei Black Sabbath, dei Deep Purple e dei Pink Floyd ben sapendo che questo gesto disturba il vicinato”.

Ma non finisce qui. Sempre nell’esposto si legge che il vicino burlone andrebbe in giro per il quartiere indossando una parrucca e un cuscino sotto la camicia: travestimento di Williams per prendere in giro il cantante dei Led Zeppelin, Robert Plant. L’accusatore anonimo sottolinea doviziosamente: “Questo è imbarazzante, perché Plant un tempo si esibiva sul palco con la camicia aperta e adesso comunque non lo fa più”.

I due sono vicini di casa da quasi sei anni. Il fondatore della rock band abita nella storica residenza londinese di Tower House ormai da qualche decennio: prima che ci mettesse piede nel 1972, la villa era stata dell’attore Richard Harris e per poco non finiva nelle mani di David Bowie.

 

Leggi anche: Robbie Williams fa il dito medio in mondovisione alla cerimonia di apertura dei Mondiali di calcio 2018