Me

Arthur Chatto, il nipote della regina Elisabetta II che fa dimenticare Harry

Immagine di copertina

La famiglia reale ha un nuovo simbolo di bellezza maschile, è Arthur Chatto e sta spopolando sui social.

Il piccolo di casa – 19 anni, 25esimo in linea di successione, appassionato di sport estremi. Ha frequentato Eton, suona la cornamusa, ha un debole per i selfie a petto nudo.

Principi già presi – Da quando il principe Harry è fuori dal mercato, le appassionate di reali (o di scapoli) sono alla ricerca di un nuovo principe cui ambire. Eccolo qui: il suo nome è Arthur  (Robert Nathaniel) Chatto, secondogenito di Lady Sarah Chatto, unica figlia di Antony Armstrong-Jones e della principessa Margaret, l’amata sorella di Sua Maestà, scomparsa nel 2002.Elisabetta II è quindi la sua prozia, e quand’era poco meno che adolescente era solito farle da paggio durante le cerimonie ufficiali.

Nelle occasioni pubbliche – L’abbiamo visto, al fianco del resto della famiglia, al royal wedding di Harry e Meghan dello scorso maggio. Arthur, come prevedibile, ha frequentato Eton, il prestigioso college del Berkshire preferito dalla meglio gioventù britannica. Lì ha preso parte anche al «Combined Cadet Forced Training», il programma che prepara gli studenti alla carriera militare. Il ragazzo suona anche la cornamusa.

Corona lontana – Ma la relativa lontananza dalla corona ha anche i suoi vantaggi: non deve rispettare le severe regole imposte ai discendenti in linea diretta. Arthur, per esempio, può usare i social. E lo fa bene. Il suo profilo (@artchatto) è vicino ai 100 mila follower. E in Rete il giovane reale sembra avere una passione per i selfie a petto nudo. Inoltre è un appassionato di sport: lo si può vedere mentre si immerge tra i ghiacci della Groenlandia, scala gli altopiani scozzesi o, più semplicemente, si allena in palestra.
Riuscirà a soffiare il ruolo del “bello” della famiglia a Harry?