Me

Una 16enne è stata uccisa e smembrata dalla sua famiglia con l’aiuto di un macellaio

Le immagini del corpo mutilato della ragazza sono state ampiamente condivise sui social

Immagine di copertina

Prima è stata uccisa dalla sua famiglia, poi il suo corpo è stato smembrato con l’aiuto di un macellaio. Una ragazza di 16 anni, originaria dell’est dell’India, sul finire di dicembre 2018 è stata violata in maniera brutale dai genitori. Il motivo? Un regolamento di conti, un delitto d’onore.

La vicenda

L’adolescente viveva a Gaya, nello stato di Bihar, uno dei più poveri del Paese. Il 28 dicembre era scappata di casa con un uomo, ma tre giorni dopo era rientrata. Un gesto che ha fatto arrabbiare molto i genitori, al punto tale che hanno tramato l’omicidio con il sostegno di un amico che di professione faceva il macellaio.

La famiglia, poi, ha denunciato la scomparsa della minorenne alle autorità sostenendo che, quasi sicuramente, la 16enne fosse stata violentata e uccisa e che il tutto sarebbe accaduto il 28 dicembre. Inoltre, aveva accusato la polizia di essere stata lenta nelle ricerche.

L’autopsia sul corpo della vittima, però, non ha dato ragione ai genitori: la ragazzina non era stata stuprata. La sorella ha anche aggiunto che ha visto la 16enne in compagnia del macellaio il 31 dello stesso mese.

L’adolescente è stata trovata il 6 gennaio 2019. Le immagini dei suoi resti sono state ampiamente condivise sui social, scatenando proteste e veglie in sua memoria in città.

“Dopo il recupero del corpo, più volte abbiamo chiesto ai genitori di venire in caserma per registrare le loro dichiarazioni, ma ogni volta hanno inventato scuse e non si sono presentati”, ha dichiarato Rajiv Kumar Mishra, capo della polizia. “Il loro discutibile tentativo di sfuggire agli interrogatori ha ulteriormente confermato i nostri sospetti. Nel frattempo abbiamo preso il macellaio che ha raccontato l’intero episodio”.

Secondo i media, in India ogni anno aumentano gli omicidi commessi per “difendere l’onore”. Sono tante le coppie che provano a sfidare religione, tradizione e sistema per poter vivere come vorrebbero la loro storia d’amore. Nel 2016 sono stati registrati 69 reati di questo genere, ha riportato il National Crime Records Bureau. Ma per gli attivisti il dato reale è molto più alto.