Me

Vende un rene per comprare iPhone e iPad: ragazzo resta invalido

Immagine di copertina

“Mi venderei un rene”. Se sentite questa frase, siete sicuri che si tratta di una battuta, per ridere sul forte desiderio di ottenere qualcosa. Qualche volta però – purtroppo – accade davvero. E’ il caso di un ragazzo cinese di 25 anni che ha deciso deliberatamente di vendere un rene al mercato nero per comprare un iPhone e un iPad.

Secondo quanto riporta il Daily Mail, il giovane – a causa della sua bravata – è poi rimasto invalido. Ora ha costantemente bisogno di cure ed è costretto a un letto di ospedale.

All’epoca dell’accaduto, il ragazzo aveva 17 anni. A quanto pare voleva dimostrare ai suoi amici di essere alla moda, attraverso quegli affascinanti dispositivi che la sua famiglia non poteva permettersi. Così ha contattato dei malavitosi su un sito web e si è recato ad Anhui, una delle province più povere della Cina.

Rene venduto al prezzo di 2.500 euro. Successivamente il giovane è tornato a casa e ha acquistato l’iPhone e l’iPad che tanto desiderava. Poco dopo però ha cominciato a stare male.

L’intervento, effettuato da un medico in una struttura non abilitata, ha comportato una grave insufficienza renale che negli anni ha compromesso l’organismo del ragazzo. I responsabili dell’operazione sono stati individuati e arrestati, ma oggi il giovane sta subendo le conseguenze di una decisione sconsiderata.

E la famiglia? Ha ottenuto un risarcimento per oltre 160 mila euro, ma oggi il ragazzo vive grazie a dei sussidi sociali e spende tutto in trattamenti medici e farmaci. Di certo, se potesse tornare indietro, non farebbe lo stesso errore.

Notizie del genere, non possono che nutrire il dibattito già esistente sull’eccessiva dipendenza che si ha dai principali oggetti tecnologici. Sono in moltissimi a lamentarsi delle sterminate file davanti all’Apple Store per accaparrarsi l’ultimo modello di iPhone, ma se si arriva addirittura a vendersi un rene, allora il problema è abbastanza serio.