Me

Arriva la birra spalmabile: il luppolo diventa antipasto

Se sei un beer lover, questo è il pezzo che fa per te. La bevanda alcolica dorata più antica e amata al mondo si trasforma

Immagine di copertina

Arriva la birra spalmabile: ottima da abbinare ad antipasti, pane e crostini

“Una pinta di birra è un pasto da re”, così recitava Shakespeare. L’amata bevanda risalente all’Antico Egitto ha conosciuto nel corso dei secoli una grande fortuna ed è stata proposta nelle più svariate versioni.

È tutta italiana ed è stata presentata al Salone del Gusto già lo scorso anno: questo originale prodotto arriva dal birrificio Alta Quota (Cittareale, Rieti) che ha lavorato in simbiosi con la cioccolateria Napoleone di Rieti.

La birra spalmabile è una sorta di gelatina aromatizzata, disponibile in due gusti diversi: uno delicato ed uno più intenso e corposo. Questa particolare birra ha avuto un grande successo in Europa, con numerose richieste da diversi paesi.

Messa in vendita dai magazzini inglesi Selfridges al prezzo di circa 10€ per 280g, le vendite sono subito decollate. Non è la prima volta che qualcuno tenta di realizzare una birra spalmabile, ma è la prima volta che questo tentativo va a buon fine, con un prodotto molto gradito al pubblico!

Anche una cioccolateria italiana ha proposto la birra nella nuova veste di crema spalmabile artigianale in due varianti : bionda –dal gusto morbido e floreale che si sposa con piatti di pesce, dessert alla frutta e formaggi delicati e bruna dal gusto intenso di frutta matura e note tostate che ben si accompagna con carni rosse, salumi, formaggi stagionati e dolci al cioccolato. (7,50€ acquistabile online)

 

Leggi anche: “Quanto bisogna lavorare per una birra?”