Me

Tenta di rapinarla, ma lei è la fighter “Dama de ferro”: massacrato di botte

Polyana Viana, sette volte campionessa Ufc, ha subito un tentativo di rapina, ma con due mosse ha steso il suo aggressore

Immagine di copertina
Polyana Viana, fighter Ufc, e il suo aggressore. Credit: Instagram/Polyana Viana

Lui cerca di rapinarla, ma lei è la “Dama de ferro”, campionessa di arti marziali, e l’aggressione finisce con una lezione per il malvivente che difficilmente dimenticherà. Polyana Viana, brasiliana di 26 anni, stava aspettando l’autobus quando un ragazzo si è avvicinato e ha tentato di derubarla. Lei non ci ha pensato due volte a difendersi e ha letteralmente messo ko l’uomo.

L’aggressione è avvenuta lo scorso sabato 5 gennaio nel quartiere di Jacarepagua a Rio De Janeiro, dove la ragazza vive.

“Si è seduto vicino a me e mi ha chiesto l’orario. Poi mi ha detto che era armato e mi ha ordinato di consegnargli il telefono”, ha raccontato la giovane. “A quel punto l’ho colpito. Eravamo troppo vicini e non avrebbe avuto il tempo di colpirmi anche se avesse avuto davvero una pistola”, ha continuato la “Dama de ferro”.

Con due pugni e un calcio, la 26enne brasiliana ha steso il suo aggressore, che è caduto a terra stordito dai colpi. L’atleta di arti marziali a quel punto ha immobilizzato l’uomo e si è seduta sopra di lui. La campionessa ha immediatamente chiamato le forze dell’ordine: “Dopo averlo immobilizzato gli ho detto che avremo aspettato la polizia e lui mi ha chiesto di chiamarla in fretta: aveva paura lo picchiassi ancora”, ha raccontato ancora Polyana Viana.

Al loro arrivo, gli agenti hanno fermato l’aggressore di Polyana. Prima di essere condotto alla stazione di polizia, però, l’uomo ha avuto bisogno di cure mediche: aveva il volto sanguinante e tumefatto per i colpi ricevuti dalla “Dama de ferro” dopo il tentativo di furto.

Polyana è una delle fighter più forti, nella sua carriera è stata sette volte campionessa Ufc (Ultimate fighting championship).