Me

Rami Malek e Lucy Boynton, l’amore nato sul set di Bohemian Rhapsody

I due attori innamorati come i protagonisti del film, Freddie Mercury e Mary Austin

Immagine di copertina
Rami Malek e Lucy Boynton ai Golden Globe 2019. Credit: Rachel Murray/Getty Images for Hulu/AFP

RAMI MALEK LUCY BOYNTON – Come Freddie Mercury e Mary Austin. Rami Malek e Lucy Boynton sono ufficialmente una coppia. Protagonisti di Bohemian Rhapsody e di una storia d’amore nata su quel set, i due attori hanno rivelato finalmente di essere innamoratissimi.

“Sei stata la mia alleata, la mia confidente, il mio amore. Grazie mille”. Così il 37enne di Los Angeles – che ha vestito i panni di Freddy Mercury nel film tributo alla rock band che ha segnato la storia della musica – ha confessato il suo amore per Lucy Boynton, che nel film firmato dal regista Bryan Singer interpreta il ruolo di Mary Austin, primo amore del cantante britannico.

Un amore nato e cresciuto tra una ripresa e l’altra e proseguito lontano dalle telecamere. Rami Malek, in occasione della serata di gala di venerdì 4 gennaio al Palm Springs International Film Festival, nel suo discorso di ringraziamento si è rivolto alla sua nuova fidanzata, annunciando al mondo un amore che ha mandato in delirio i fan.

Anche a Los Angeles per i Golden Globe, Rami Malek e Lucy Boynton si sono presentati insieme. Lui elegantissimo in uno smoking impeccabile, lei avvolta di oro. Sorridenti e felici, i due attori sono stati i veri protagonisti della serata. In tutti i sensi, visto il trionfo di Bohemian Rhapsody.

Ai Golden Globe 2019 il film si è aggiudicato due statuette: quella di Best Motion Picture – Drama e quella di miglior attore in un film drammatico, consegnata al protagonista Rami Malek.

Chi è Rami Malek

Il grande pubblico associa il suo nome e il suo volto a Elliot Alderson, l’hacker protagonista della serie televisiva Mr Robot, oppure a quello di Ahkmenrah nella saga Una notte al museo. Rami Malek, classe 1980, nasce a Los Angeles da genitori egiziani.

Malek, in realtà, non è il primo attore scritturato per il ruolo di Mercury nel film diretto da Bryan Singer. La produzione infatti, in un primo momento, sceglie Sacha Baron Cohen, prima di rimuoverlo per contrasti con il resto della band, che supervisiona la realizzazione del film.

In un’intervista, l’attore statunitense ha ammesso di sentire su di sé una grande responsabilità, vista la delicatezza del ruolo da interpretare.

La notizia di Malek-Mercury suscita inizialmente un po’ di scetticismo, soprattutto perché il ruolo richiede la capacità di sapersi muovere bene sul palco.

E poi, il canto: in un’intervista a Repubblica, Malek ha ammesso che la parte più difficile del lavoro sia stata appunto replicare le grandi canzoni dei Queen: “Non so ancora – ha detto riferendosi alla sua voce – cosa abbiano usato nel montaggio finale del film. Ho avuto la fortuna di conoscere molto bene Brian May e Roger Taylor, un regalo piovuto dal cielo. Mi hanno dato preziosissimi consigli”.

Leggi anche: Golden Globe 2019: ecco tutti i vincitori per cinema e televisione premiati a Los Angeles