Me

Suona Chopin sull’Himalaya per 90 minuti: artista da record | VIDEO

La donna, però, il giorno dopo è svenuta a causa dell'altitudine

Nessuno aveva mai suonato a 5mila metri di altezza ma Evelina De Lain, pianista inglese di 41 anni, ce l’ha fatta entrando subito nel Guinness dei primati. L’artista, infatti, è salita sull’Himalaya – accompagnata da una troupe che ha portato sulla cima il pianoforte – e ha suonato per 90 minuti i Notturni di Fryderyk Chopin, il numero 2 (in mi bemolle maggiore) e il 20 (in do minore), oltre al Preludio op. 28 numero 15.

Non solo. La musicista, sul Passo Singela dell’Himalaya, ha anche performato alcune sue composizioni prese dall’album Soul journey.

L’episodio, avvenuto il 6 settembre 2018, è stato riportato da Metro.co.uk.

Il concerto sulle vette dell’Himalaya

Il motivo che ha spinto la De Lain a esibirsi a un’altezza del genere è semplice: raccogliere fondi per un ente benefico dedicato ai malati di fibrosi cistica.

“Suonare ad alta quota è stata una delle cose più difficili che abbia mai fatto, ma non sono una che evita le sfide. Il freddo era incredibile, ma era più problematico il vento. È stato però un onore suonare tra le nuvole”, ha detto l’artista a proposito dell’esperienza.

De Lain, però, ha alle spalle un passato difficile: 14 anni fa perse la possibilità di muovere le dita come conseguenza di una lesione da sforzo ripetitivo. “Qualche anno fa non avrei mai pensato di tornare a suonare il piano, né di esibirmi nel più alto concerto di musica classica”. L’effetto della terapia è stato positivo.

Suonare ad alta quota, comunque, non è stato facile. “Credevo di stare bene, ma l’indomani sono svenuta all’aeroporto”, ha confessato la musicista.