Me

Massimo Bottura e il menu di Capodanno da 1000 euro

Per l'inizio del nuovo anno una cena stellata all'Osteria Francescana

Immagine di copertina
Massimo Bottura

Bottura ha reso pubblico il suo menu per Capodanno.

Non solo stelle – A Capodanno, se avete voglia di cenare in modo diverso, potete regalarvi un menu davvero unico: quello di Massimo Bottura da 1.000 euro all’Osteria Francescana. Il migliore chef del mondo, nel migliore ristorante del mondo, ha organizzato una fine dell’anno da nove portate, ispirate ai grandi maestri della cucina.

Passare il capodanno nel ristorante nominato come migliore del mondo nel 2018 vuol dire concedersi un’esperienza di altissimo livello, alla cifra di 1.000 euro a testa.

Il menu – “Un tributo ai Grandi: Paul Bocuse – Gualtiero Marchesi – Joel Robuchon”, questo sarà il nome del menu e verrà composto da 9 portate:

  • Snack di benvenuto
  • Ma che cavolo di gambero è?
  • Insalata di pasta fredda
  • Riso oro e zafferano…come una bouillabasse
  • Triglia in scaglie di radici
  • Raviolo aperto di foie gras, porri e tartufo nero
  • Faraona al tartufo bianco e purea di patate
  • Dripping di verdure
  • Cotechino, lenticchie e agrumi

Il Riso oro e zafferano assieme al Raviolo aperto sembrano due chiari riferimenti alla cucina di Gualtiero Marchesi, la Triglia in scaglie di radici potrebbe essere l’omaggio a Paul Bocuse mentre la Faraona al tartufo bianco sembra proprio ispirata dalle creazioni di Joel Robuchon, con tanto di famoso puré di patate.

I vini – Stiamo parlando del menu di capodanno da 1.000 euro di Massimo Bottura, non di un pasto qualsiasi, e per la cifra in questione il vino è compreso. Alcune delle bottiglie proposte sono veramente eccezionali. Ecco l’elenco completo, ciascuno abbinato al suo piatto, in ordine rispetto alle portate elencate precedentemente, tranne per l’Insalata di pasta fredda.

  • Krug 1996
  • Chablis Dauvissat
  • 8’9’10 Riserva Gravner
  • Corail Château Roquefort 2017
  • Riesling Markus Molitor 1989
  • Barolo Mascarello 2011
  • Mastroianni
  • Louis XV De Venoge

Insomma, un’esperienza unica nel suo genere, in grado non solo di farci scoprire la cucina del grande Massimo Bottura, ma anche quella di maestri come Paul Bocuse, Gualtiero Marchesi e Joel Robuchon.