Me

Una 27enne italiana è stata trovata morta in Messico: si indaga sulle cause della morte

Anna Ruzzenenti, un'istruttrice subacquea veronese, si trovava nel paese centro-americano in vacanza

Immagine di copertina
Playa del Carmen, Yucatan, Messico. Credit: Afp

Una donna di 27 anni è stata trovata morta in Messico. Ancora da accertare le cause del decesso.

Il corpo di Anna Ruzzenenti, un’istruttrice subacquea veronese di 27 anni, secondo quanto riferito dal quotidiano L’Arena, è stato rinvenuto a Playa del Carmen, una località balneare situata lungo la linea costiera caraibica della Riviera Maya, nella penisola dello Yucatán.

La giovane, originaria di Bardolino, lavorava come istruttrice subacquea per la Scuba School International. Era partita lo scorso 13 dicembre per una vacanza nel paese centro-americano.

Le cause del decesso sono ancora da chiarire. Il corpo della donna sarà sottoposto a un’autopsia. Successivamente potrà esserci il nulla-osta per il rimpatrio della salma in Italia.

“La notizia è arrivata a Bardolino venerdì”, scrive L’Arena. “La disperazione ha riempito la casa dove vivono i genitori e il fratello, e i parenti di Cavaion dove la famiglia paterna è conosciuta, catapultando i due paesi in un dolore che non trova pace”.