Me

Grammy Awards 2019: tutto quello che c’è da sapere sugli “Oscar della musica”

Dalle nomination alle novità di quest'anno, fino a dove vederli in streaming e in tv

Immagine di copertina
Bruno Mars durante la premiazione ai Grammy 2018

Grammy Awards 2019 | Nomination | Premiazione | Musica | Diretta tv | Streaming

Domenica 10 febbraio torna l’annuale appuntamento con la cerimonia di premiazione dei Grammy Awards, gli “Oscar della musica” conferiti dalla Recording Academy e nati nel 1959.

Il premio, considerato il più importante del panorama musicale americano al pari dei BillBoard Awards e degli American Music Awards, è alla sua 61esima edizione.

Dopo un anno sabbatico (nel 2018 la premiazione si è spostata al Madison Square Garden di New York), i Grammy tornano allo Staples Center di Los Angeles, dove si sono svolte 14 delle ultime 15 edizioni.

Tantissimi i cantanti in gara, suddivisi in ben 84 categorie. L’annuncio delle nomination, inizialmente previsto per mercoledì 5 dicembre, è stato posticipato a venerdì 7 dicembre per osservare il lutto nel giorno dei funerali dell’ex presidente americano George H. W. Bush, morto sabato 1 dicembre.

Di seguito, ecco tutte le informazioni utili sulla “Music’s biggest night” dei Grammy Awards 2019.

Grammy Awards 2019 | Novità

La Recording Academy ha introdotto una serie di cambiamenti in vista dei Grammy Awards 2019. Su tutte, l’allargamento delle quattro categorie principali (Record of the Year, Album of the Year, Song of the Year e Best New Artist) a otto candidati, contro i cinque delle scorse edizioni.

Una rivoluzione, questa, non da poco, introdotta con l’obiettivo di garantire a quasi tutti i generi musicali di essere rappresentati nelle nomination per le singole categorie.

Nel frattempo Neil Portnow, presidente della Recording Academy, ha annunciato che questo è il suo ultimo anno alla guida dell’organizzazione di musicisti, cantanti e produttori statunitense e dunque alla guida dei Grammy. Il mandato di Portnow, in scadenza a luglio 2019, non viene dunque rinnovato.

Il presidente della Academy è finito al centro di alcune polemiche relative all’edizione 2018 dei Grammy. Portnow infatti è stato accusato di aver escluso per partito preso gli artisti hip hop dalle nomination e di aver sotto-rappresentato il genere femminile.

Nei suoi confronti, infine, è arrivata anche l’accusa di aver sottratto fondi alla MusiCares, l’associazione caritatevole legata alla Academy, per potersi permettere di spostare la cerimonia a New York. La Recording Academy ha smentito questa notizia.

Grammy Awards 2019 | Nomination

Le nomination di tutte le categorie dei Grammy 2019 sono state annunciate il 7 dicembre. Per poter partecipare, ogni registrazione deve essere stata rilasciata tra il 1 ottobre 2017 e il 30 settembre 2018.

> QUI TUTTE LE NOMINATION AI GRAMMY AWARDS 2019

Queste le nomination per quanto riguarda le 4 categorie principali:

Best new artist

  • Chloe X Halle
  • Luke Combs
  • Greta Van Fleet
  • H.E.R.
  • Dua Lipa
  • Margo Price
  • Bebe Rexha
  • Jorja Smith

Album of the year

  • “Invasion of Privacy,” Cardi B
  • “By the Way, I Forgive You,” Brandi Carlile
  • “Scorpion,” Drake
  • “H.E.R.,” H.E.R.
  • “Beerbongs & Bentleys,” Post Malone
  • “Dirty Computer,” Janelle Monae
  • “Golden Hour,” Kacey Musgraves
  • “Black Panther: The Album,” Featuring Kendrick Lamar

Record of the year

  •  “I Like It,” Cardi B, Bad Bunny & J Balvin
  • “The Joke,” Brandi Carlile
  • “This is America,” Childish Gambino
  •  “God’s Plan,” Drake
  • “Shallow,” Lady Gaga and Bradley Cooper
  • “All The Stars,” Kendrick Lamar and SZA
  • “Rockstar,” Post Malone feat. 21 Savage
  • “The Middle,” Zedd, Maren Morris and Grey

Song of the year

  • “All The Stars,” Kendrick Duckworth, Mark Spears, Al Shuckburgh, Anthony Tiffith and Solana Rowe
  • “Boo’d Up,” Larrance Dopson, Joelle James, Ella Mai, and Dijon McFarlane
  •  “God’s Plan,” Aubrey Graham, Daveon Jackson, Brock Korsan, Ron Latour, Matthew Samuels and Noah Shebib.
  • “In My Blood,” Teddy Geiger, Scott Harris, Shawn Mendes and Geoffrey Warburton
  • “The Joke,” Brandi Carlile, Dave Cobb, Phil Hanseroth and Tim Hanseroth
  • “The Middle,” Sarah Aarons, Jordan K. Johnson, Stefan Johnson, Marcus Lomax, Kyle Trewartha, Michael Trewartha and Anton Zaslavski
  • “Shallow,” Lady Gaga, Mark Ronson, Anthony Rossomando and Andrew Wyatt
  • “This Is America,” Donald Glover and Ludwig Göransson

Grammy Awards 2019 | Eventi della settimana

Se la premiazione è prevista per domenica 10 febbraio, già da mercoledì 6 Los Angeles ospita una serie di eventi e premiazioni correlate ai Grammy Awards.

Il 6 infatti è il giorno dell’annuale celebrazione “Producers & Engineers Wing Grammy Week”. Il giorno dopo, poi, è il turno della presentazione del “Music Education Award”.

Campagna regione lazio

L’8 febbraio la Academy premia gli avvocati del settore alla “Entertainment Law Initiative Event & Scholarship Presentation”. In serata, poi, il gala del “MusiCares Person of the Year”.

Sabato 9 febbraio, infine, alla vigilia della premiazione vengono celebrate tutte le nomination con la “Grammy Nominees Reception”. Durante la serata è previsto anche il gala della “Recording Academy Pre-Grammy”.

Grammy Awards 2019 | Premiazione

Vista l’imponente mole di categorie e cantanti in gara, la Recording Academy ha stabilito che già prima dell’inizio della diretta della premiazione vengano premiati già i vincitori di circa 70 categorie.

Alla fine delle celebrazioni dei cantanti è previsto anche un esclusivo after party, in cui di certo non mancheranno esibizioni dal vivo degli artisti.

Grammy Awards | I vincitori del 2018 

Il mattatore dei Grammy Awards 2018 è stato senza dubbio Bruno Mars. Sei statuette vinte, di cui tre nelle categorie principali Album of the Year, Record of the Year e Best Song of the Year.

Di seguito, l’elenco completo dei vincitori di tutte le categorie del premio, partendo dalle principali:

  • Album of the Year: “24K Magic”, Bruno Mars
  • Record of the Year: “24K Magic”, Bruno Mars
  • Best Song of the Year: “That’s What I Like”, Bruno Mars
  • Best Country Album: “From A Room: Volume 1”, Chris Stapleton
  • Best Comedy Album: “The Age of Spin & Deep in the Heart of Texas”, Dave Chapelle
  • Best Rap Album: “DAMN.”, Kendrick Lamar
  • Best Pop Solo Performance: “Shape of You”, Ed Sheeran
  • Best New Artist: Alessia Cara
  • Best Rap/Sung Performance: “Loyalty” – Kendrick Lamar featuring Rihanna

Vincitori categorie minori ai Grammy 2018:

  • Pop vocal album: Ed Sheeran, “÷ (Divide)”
  • Traditional pop vocal album: AAVV, “Tony Bennett Celebrates 90”
  • Pop duo/group performance: Portugal. The Man, “Feel It Still”
  • Country song: Chris Stapleton, “Broken Halos”
  • Country solo performance: Chris Stapleton, “Either Way”
  • Country duo/group performance: Little Big Town, “Better Man”
  • Rap song: Kendrick Lamar, “Humble.”
  • Rap performance: Kendrick Lamar, “Humble.”
  • R&B album: Bruno Mars, “24K Magic”
  • Urban contemporary album: The Weeknd, “Starboy”
  • R&B song: Bruno Mars, “That’s What I Like”
  • Traditional R&B performance: Childish Gambino, “Redbone”
  • R&B performance: Bruno Mars, “That’s What I Like”
  • Alternative music album: National, “Sleep Well Beast”
  • Rock album: War on Drugs, “A Deeper Understanding”
  • Rock song: Foo Fighters, “Run”

Vincitori altre categorie minori ai Grammy 2018:

  • Metal performance: Mastodon, “Sultan’s Curse”
  • Rock performance: Leonard Cohen, “You Want It Darker”
  • American roots song: Jason Isbell And The 400 Unit, “If We Were Vampires”
  • American roots performance: Alabama Shakes, “Killer Diller Blues”
  • Best Gospel album: CeCe Winans, “Let Them Fall In Love”
  • Traditional Blues Album: Rolling Stones, “Blue & Lonesome”
  • Jazz instrumental album: Billy Childs, “Rebirth”
  • New age album: Peter Kater, “Dancing On Water”
  • Song written for visual media: Lin-Manuel Miranda, “How Far I’ll Go” (da “Oceania”)
  • Score soundtrack for visual media: “La La Land”
  • Compilation soundtrack for visual media: “La La Land”
  • Musical theater album: “Dear Evan Hansen”
  • Spoken word album: Carrie Fisher, “The Princess Diarist”
  • Latin pop album: Shakira, “El Dorado”
  • Music film: AAVV, “The Defiant Ones”
  • Music video: Kendrick Lamar, “Humble”
  • Contemporary instrumental album: Jeff Lorber Fusion, “Prototype”
  • Dance/electronic album: Kraftwerk, “3-D The Catalogue”
  • Dance Recording: LCD Soundsystem, “Tonite”

Grammy Awards 2019 | Dove vederli | Diretta tv e straming

Lo spettacolo dei Grammy Awards va in onda, in diretta, sulla CBS. Inizio previsto per le 20, ora locale. In Italia, dunque, la premiazione comincia circa alle 5 di mattina.

La cerimonia viene trasmessa solo sulla CBS, che ne ha l’esclusiva. Nel nostro Paese non è ancora chiaro se qualche emittente trasmetterà la premiazione.

Tuttavia, è possibile che il sito ufficiale dei Grammy trasmetta alcune parti della diretta in streaming. Qualcosa può essere disponibile anche sull’applicazione Grammy Live per iOS, Android e Windows Mobile e l’App CBS per iOS e Android.