Me

Guarda… Stupisci: Renzo Arbore su Rai 2 con un programma sulla musica napoletana

Tutto quello che c'è da sapere sul programma di Renzo Arbore

Immagine di copertina

Guarda Stupisci | Renzo Arbore | Puntate | Ospiti | Orchestra Italiana 

GUARDA STUPISCI – Renzo Arbore torna sulla Rai: il 12 e il 19 dicembre 2018, in prima serata su Rai2, Arbore conduce un nuovo programma dal titolo Guarda… Stupisci, Modesta e combiccherata lezione sulla canzone umoristica napoletana. Si tratta di “un omaggio alla grande tradizione napoletana, quella umoristica spensierata”, ha dichiarato l’autore, che è nato a Foggia ma è napoletano d’adozione.

Dopo il successo ottenuto con il programma Indietro tutta 30 e lode, Arbore torna in tv con il trio composto da Nino Frassica e Andrea Delogu. L’aula universitaria del precedente programma è stata trasferita nel centro di produzione Rai di Napoli, dove si presenterà alle nuove generazioni il grande repertorio della canzone umoristica napoletana.

Nel corso delle due puntate Arbore sarà accompagnato dall’Orchestra Italiana, il complesso che lo stesso cabarettista aveva fondato nel 1991  con l’obiettivo di valorizzare la canzone napoletana classica e di restituire dignità al mandolino.

Guarda Stupisci | Ospiti

Ci saranno diversi ospiti a sorpresa. Ci sarà anche un ricordo di Massimo Troisi, con Lello Arena e Enzo Decaro, ha annunciato Arbore.

Presente poi: Gigi Proietti, Lino Banfi, Enrico Montesano, Marisa Laurito, Stefano Bollani, Teo Teocoli, Vittorio Marsiglia e Tullio De Piscopo.

Il programma è di Renzo Arbore, Nino Frassica, Ugo Porcelli, Giovanna Ciorciolini e Gino Aveta. Con la collaborazione di Luca Rea. I costumi  sono di Graziella Pera. La regia è di Luca Nannini.

Guarda Stupisci streaming | Dove vedere lo show in tv

Lo show di Renzo Arbore “Guarda…Stupisci” va in onda il 12 e 19 dicembre 2018 in prima serata, in chiaro, su Rai 2.

Guarda Stupisci streaming | Dove vederlo in streaming

E’ possibile seguire lo show anche in streaming tramite la piattaforma RaiPlay.it.

Qualora doveste perdervelo, sempre su RaiPlay, dopo la messa in onda, sarà possibile recuperare lo show grazie alla funzione on demand.

Guarda Stupisci Renzo Arbore | Carriera

Nato a Foggia il 24 giungo 1937, Renzo Arbore si laurea a Napoli in Giurisprudenza.

Già da ragazzino è evidente la sua passione per la musica, in particolare jazz.

Nel 1964, dopo aver vinto un concorso, entra in Rai. Stringe una forte amicizia e un sodalizio artistico con Gianni Boncompagni, con il quale realizza trasmissioni  radiofoniche storiche come Alto gradimento, Per voi giovani e Bandiera gialla.

Uno dei suoi primi successi televisivi  è L’altra domenica, tra il 1976 e il 1979, con la quale si poneva in diretta concorrenza con la contemporanea Domenica In di Corrado.

Negli anni Ottanta le trasmissioni televisive di Arbore più sperimentali, diventate dei veri e propri cult, capaci di creare veri e propri tormentoni: Quelli della notte, trasmissione di Rai 2 del 1985, in cui una serie di personaggi comici e intellettuali si riunivano in una notte surreale e un po’ cialtrona.

Il programma ha lanciato numerosi volti noti, su tutti Nino Frassica, nel ruolo di Frate Antonino da Scasazza.

Un’altra trasmissione di enorme successo fu  Indietro tutta!, in onda tra il 1987 e il 1988. Il programma stigmatizzava l’invadenza della televisione di tipo più commerciale, ridicolizzandone usi e costumi.

Uno dei simboli dello show fu il gruppo di ballerine brasiliane del Cacao Meravigliao che rappresentavano un surreale sponsor e le Ragazze Coccodè, un ridicolo corpo di ballo.

Nel 1986 Arbore partecipa al Festival di Sanremo con la canzone ironica Il clarinetto e si piazza al secondo posto.

Nel 1990 conduce Il caso Sanremo, un finto processo con Lino Banfi e Michele Mirabella.

Campagna regione lazio

Nel 2005 Rai 1 trasmette un programma amarcord, Speciale per me, una sorta di mercatino di modernariato televisivo.

Guarda Stupisci Renzo Arbore | Vita privata

Dopo un legame negli anni Sessanta con la cantante Vanna Brosio, ha avuto una relazione con la cantante romana Gabriella Ferri.

Nel decennio successivo ha avuto una lunga storia d’amore con l’attrice Mariangela Melato.

Successivamente è stato legato alla conduttrice Mara Venier fino al 1997. Nel 2007 è tornato nuovamente con la Melato, ed è stato con lei fino al giorno della morte di Mariangela avvenuta l’11 gennaio del 2013.

> QUI LA CARRIERA DI RENZO ARBORE

Guarda Stupisci | Andrea Delogu | Chi è

Andrea Delogu nasce a Cesena il 23 maggio 1982. E’ una conduttrice televisiva e radiofonica italiana che negli ultimi anni è salita alla ribalta grazie al suo talento e a diverse trasmissioni tv. Ultima: Guarda… Stupisci, il nuovo programma di Renzo Arbore in onda su Rai 2.

Guarda Stupisci | Andrea Delogu | Carriera

Nei primi anni di vita cresce all’interno della comunità di San Patrignano, dove si erano conosciuti i suoi genitori. Infanzia particolare che la nota conduttrice ha ricostruito e raccontato nel romanzo La collina (2014), scritto insieme ad Andrea Cedrola.

Nel 2002 l’esordio in tv nel ruolo di “Letteronza”, una ballerina del corpo di ballo dello show di Italia 1 Mai dire domenica, condotto dalla Gialappa’s Band e dal Mago Forest.

Nel 2004 è una delle ragazze che fanno parte del cast di Campioni – reality calcistico. Nella stagione 2004/2005 conduce su Sky Canale 109 il magazine Vetrina e Top of VJ su VJ Tv.

Poi dal 2004 al 2007 conduce su Match Music il programma A casa di Andrea, di cui è anche autrice.

Nel 2003 Andrea Delogu conosce Barbara Clara con cui fonda il duo musicale Cinema2, noto anche negli Stati Uniti.

Nel 2008 il duo entra a far parte del cast fisso della seconda edizione del programma Saturday Night Live from Milano su Italia 1.

Poi forma con Ema Stokholma il duo Stokhlogu.

Dal 2012 al 2014 Andrea Delogu ha curato un blog su Panorama chiamato She-can-dj.

Dall’estate del 2014 conduce insieme a Marco Giusti su Rai 2 il programma in seconda serata Stracult, esperienza che sta vivendo ancora oggi (stagione 2018-2019).

Nella stagione 2015-2016  Andrea Delogu conduce su Rai 3 con Enrico Varriale l’ultima edizione dello storico programma calcistico Il processo del lunedì, e su Rai 2 il programma di Marco Giusti Troppo giusti, entrambi in seconda serata.

Dal 6 luglio 2015 conduce il programma Sociopatici su Rai Radio 2.

Carriera che il 27 novembre 2015 la porta ad essere tra i giurati della commissione musicale di Sanremo Giovani 2015.

Nel 2016 è tra i conduttori radiofonici della diretta del Festival di Sanremo 2016 su Rai Radio 2.