Me

“Votare M5s il più grande errore della mia vita”: l’elettore di sinistra pentito diventa un caso sui social

"Questi mesi mi hanno aiutato a capire che non ho nulla da spartire con questi imbecilli arroganti. E pure fascisti"

Immagine di copertina

Un elettore Cinque Stelle pentito si sfoga e diventa subito un caso sui social.

Parole forti – “Non ho nulla da spartire con questi imbecilli arroganti. E pure fascisti”: la denuncia su Twitter impressiona le centinaia di migliaia di persone che come l’autore del tweet, si sono fidate di Grillo, Luigi Di Maio e della Casaleggio Associati condivideranno queste parole.

Il tweet –“Faccio outing (meglio sarebbe dire coming out, ndr). Da sempre di sinistra in una famiglia di sinistra. Ho votato m5s ed è stato l’errore piu grande della mia vita, ancora non ci dormo. Questi mesi mi hanno aiutato a capire che non ho nulla da spartire con questi imbecilli arroganti. E pure fascisti
#facciamorete”.

La delusione a sinistra – La spinta verso il partito pentastellato, deriva da un deserto di idee della sinistra. Gli elettori che negli anni passati avrebbero votato il Partito Democratico, si sono sentiti traditi da politiche economiche neo-liberiste, dalla mancanza delle protezioni sociali e dell’impegno per la creazione di un welfare state migliore.

Un pentito virale – I social impazziscono. Il tweet si trasforma in un tripudio per l’elettore pentito e poi in un dibattito virale su chi non è rimasto contento di questi mesi di governo dei Cinque Stelle.  Un utente di Twitter scrive: “Chissà se Toninelli, Di Maio e i troll che manganellano nella rete andranno all’assalto o daranno la colpa alle scie chimiche, ai giornaloni, a Soros, alle élites o alle banche”.