Me

Twitter down oggi | Ultim’ora: tutti gli aggiornamenti in tempo reale

Immagine di copertina

Twitter down oggi: tutti gli aggiornamenti | Le notizie live e le ultime news

TWITTER DOWN – Ci sono giorni in cui, nonostante la nostra buona volontà, Twitter blocca il nostro flusso creativo e ci impedisce di postare, commentare, a volte anche semplicemente aggiornare il feed.

Momenti, che possono durare qualche minuto o diverse ore, in cui gli utenti smettono di cinguettare, riversandosi su altri social come Facebook e Instagram per capire se si tratti di un problema diffuso o di qualche difetto nella loro connessione.

> QUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUI DOWN DI FACEBOOK

> QUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUI DOWN DI INSTAGRAM

Le cause di un down di Twitter possono essere diverse: attacchi informatici, bug, aggiornamenti vari. Difficilmente però gli utenti ne verranno a conoscenza. La piattaforma infatti spesso non le rende note, anche se solitamente risolve i problemi in breve tempo.

A questo link una mappa utile per seguire in tempo reale le segnalazioni sul down di Twitter.

– SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

Twitter down 17 aprile 2018

Solitamente, quando ad andare in down sono Facebook e Instagram, Twitter diventa il social in cui tutti si riversano alla ricerca di qualche informazione o semplicemente per fare qualche battuta sul malfunzionamento. Per questo motivo quella di martedì 17 aprile è stata una giornata molto particolare: a smettere di funzionare è stato proprio il social dei 280 caratteri: dalle 15:30 infatti sono stati segnalati errori sia in Italia che in altre parti del mondo.

DownDetector, la piattaforma che raccoglie tutte le segnalazioni sulle interruzioni di servizio dei social network e non solo, è stata letteralmente sommersa di messaggi da parte degli utenti. Per diverse ore è stato impossibile cinguettare sul social di microblogging. Nessuna spiegazione è arrivata dall’account ufficiale di Twitter, mentre qualche utente ipotizzava il coinvolgimento di alcuni hacker russi. Altri, invece, hanno ricollegato il down all’operazione condotta dalle autorità giudiziarie russe, che hanno bloccato l’accesso ad alcuni IP in Asia, provocando una reazione a catena su altri account in giro per il mondo.