Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Miss Usa, accusata di razzismo, chiede scusa alle colleghe miss Vietnam e Cambogia | VIDEO

Miss Usa, Sarah Rose Summers, ha chiesto scusa dopo che in un video apparso su Instagram aveva deriso le colleghe miss Cambogia e miss Vietnam durante il concorso di bellezza per Miss Universo.

Nel video la reginetta di bellezza statunitense prendeva in giro le due modelle per la loro difficoltà con l’inglese.

“È così carina. Finge di sapere così tanto l’inglese, e poi se le fai una domanda dopo un’intera conversazione, annuisce e sorride. Adorabile” dice la modella nel video riferendosi a H’Hen Nie, che gareggiava per il Vietnam.

Poi, sempre nello stesso filmato si vede la Summers che imita l’espressione della modella. Miss Usa aveva preso in giro anche miss Cambogia, Rern Sinat, per lo stesso motivo: “È qui e non parla inglese, e nessun altro sa la sua lingua. Riuscite a immaginare?”.

Con Sarah Rose Summers c’era anche Miss Australia, Francesca Hung: “È così emarginante! E Francesca dice che deve essere così disorientante! È così. Povera Cambogia”. L’altra reginetta presente nel video è Miss Colombia, Valeria Morales che ha diffuso il filmato sui social.

Sarah Rose Summers dopo questi commenti è stata accusata di razzismo.

Sui social nei commenti si legge: “Mi chiedo se sarà ancora permesso ancora a Miss USA, Colombia e Australia di continuare nella competizione dopo le loro osservazioni nei confronti della collega Miss Cambogia”.

“Non posso credere che queste donne rappresenteranno i loro paesi!”, ha scritto un altro utente.

Le scuse di Miss Usa (sotto la foto, il testo)

Miss Usa ha quindi chiesto scusa direttamente su Instagram: “Miss Universo è un’opportunità per conoscere culture, esperienze di vita e punti di vista di tutto il mondo. Proprio quando intendevo ammirare il coraggio di alcune delle mie compagne, ho detto qualcosa che, me ne rendo conto ora, può essere percepito come non rispettoso, e mi scuso”.

E ha aggiunto: “Essendo una donna compassionevole ed empatica, non vorrei mai ferire un’altra persona, e sono grata di avere la possibilità di parlare con Nat, Miss Cambogia, e H’Hen, Miss Vietnam, attraverso questa esperienza. Questi sono i momenti che contano di più per me”.