Me

Pensioni Ape Volontaria | Come Funziona | Requisiti | Proroga | News

Tutto quello che c'è da sapere sul prestito Ape

Immagine di copertina

PENSIONI APE VOLONTARIA – L’Ape Volontaria – o anticipo pensionistico volontario – consiste in un regime pensionistico sperimentale che consente di anticipare l’uscita dal mondo del lavoro tramite un prestito pensionistico erogato dalla banca.

La proroga di questo particolare meccanismo è stata confermata, per il 2019, nel corso della discussione della legge di Bilancio. Per tale ragione è possibile anche nel nuovo anno presentare domanda per ottenere l’Ape Volontaria. L’adeguamento dei requisiti anagrafici alla speranza di vita, però, deve adeguarsi anche a questo meccanismo: ciò significa che dal 2019 serviranno cinque mesi in più per poter accedere al prestito.

Ma vediamo più nel dettaglio come funziona, quali sono i requisiti e come si calcola l’Ape Volontaria.

> LEGGI QUI TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLE PENSIONI

Pensioni Ape Volontaria | Come funziona e requisiti

Come già anticipato il concetto base dell’ape volontario è quello di anticipare l’uscita dal mondo del lavoro tramite un prestito pensionistico.

Tale prestito viene erogato dalla banca in quote mensili per 12 mensilità. I beneficiari dell’Ape Volontaria – che possono essere indistintamente dipendenti privati, pubblici e lavoratori autonomi – possono ottenere il prestito alla maturazione del diritto sull’anticipo pensionistico. Non possono, al contrario, farne richiesta i liberi professionisti iscritti alle casse professionali e – proprio per la natura stessa dell’anticipo pensionistico – i cattivi pagatori.

Per quanto attiene ai requisiti anagrafici e contributivi, tutti i lavoratori che intendano fare domanda per l’Ape devono avere un minimo di 63 anni e un montante contributivo non inferiore a 20 anni. Il prestito, che viene erogato da soggetti finanziatori e prevede l’obbligo di firmare una garanzia contro il rischio di premorienza, viene “coperto” da agenzie assicurative scelte tra quelle che aderiscono agli accordi quadro.

Dal momento in cui viene presentata la domanda il prestito viene erogato per un minimo di sei mesi fino al raggiungimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia.

Pensioni Ape Volontaria | Importo del prestito

Ma qual è l’importo del prestito?

L’importo massimo mensile dell’Ape Volontaria è calcolato sempre in modo tale che la rata di ammortamento, sommata ad eventuali rate per altri prestiti, non superi mai il 30% della pensione.

Per tali importi, comunque, sono stati fissati dei paletti. Si parte da un minimo di 150 euro fino a un massimo:

  • del 75% dell’importo mensile netto del trattamento pensionistico, se la durata di erogazione del prestito APE, è maggiore di 36 mesi
  • dell’80% dell’importo mensile netto della pensione, se la durata di erogazione dell’APE è compresa tra 24 e 36 mesi
  • dell’85% dell’importo mensile netto dell’assegno pensionistico, se la durata di erogazione dell’APE è compresa tra 12 e 24 mesi
  • del 90% dell’importo mensile del trattamento pensionistico, se la durata di erogazione dell’APE è sotto ai 12 mesi