Me

Antonino Cannavacciuolo: vita, carriera e curiosità sul popolare giudice di MasterChef

Tutto quello che c'è da sapere sullo chef napoletano

Immagine di copertina

Antonino Cannavacciuolo | Carriera | Vita privata | Moglie | Masterchef | Libri | Ristorante

ANTONINO CANNAVACCIUOLO CHI È – Due stelle Michelin, tre forchette della Guida Gambero Rosso e tre cappelli della Guida de L’Espresso.

Sono solo alcuni dei riconoscimenti ricevuti in carriera da Antonino Cannavacciuolo, uno degli chef italiani più popolari, divenuto ormai anche un vero e proprio personaggio televisivo.

La consacrazione mediatica arriva per lui nel 2005, quando entra a far parte come giudice del cooking show di Sky MasterChef.

Antonino Cannavacciuolo | Carriera 

Antonino Cannavacciuolo nasce nel 1975 a Vico Equense, in provincia di Napoli.

La cucina è la sua passione sin da piccolo.

Dopo aver frequentato la scuola alberghiera, inizia a lavorare in alcuni ristoranti di Sorrento e, tra gli altri, anche al Grand Hotel Quisisana di Capri.

Dal 1999 diventa chef titolare e gestore insieme alla moglie Cinzia Primatesta del Ristorante Hotel Villa Crespi a Orta San Giulio, situato in un palazzo moresco risalente alla fine dell’Ottocento.

Nel 2003 e poi nel 2006 riceve le due stelle Michelin.

Non solo cucina. Nel 2013 per Antonino Cannavacciuolo arriva infatti l’esordio in tv, quando conduce la prima stagione di Cucine da incubo, versione italiana del  programma dello chef britannico Gordon Ramsay.

Sempre nel 2013 esce il suo primo libro di ricette, “In cucina comando io”, seguito l’anno successivo da “Pure tu vuoi fare lo Chef?”, entrambi pubblicati da Mondadori.

Dalla stagione 2015-2016 affianca Joe Bastianich, Carlo Cracco e Bruno Barbieri nella quinta edizione di MasterChef Italia, venendo confermato anche nelle successive stagioni.

A fine ottobre 2015 Cannavacciuolo inaugura un locale nel centro della città di Novara, il Cannavacciuolo Café & Bistrot, aperto dalla colazione al dopocena.

A novembre 2015 promuove il primo evento formativo sulle tecniche imprenditoriali nell’ambito della ristorazione, organizzato dalla Cannavacciuolo Academy, presso l’hotel Sheraton di Malpensa e ad aprile 2016 viene realizzato un secondo evento che si svolge allo stadio Olimpico di Roma.

A marzo 2016 viene stampato il suo terzo libro di ricette, Il piatto forte è l’emozione, edito da Einaudi.

Vista la crescente popolarità e la simpatia del personaggio, Antonino Cannavacciuolo viene spesso invitato in televisione, come al Festival di Sanremo del 2016.

Nel 2017 per il canale NOVE del gruppo Discovery realizza un programma in quattro puntate, ‘O mare mio, dedicata ognuna a una diversa città balneare.

Sempre in quell’anno Antonino Cannavacciuolo è alla guida di uno speciale sempre sul NOVE, Ci pensa Antonino, in cui lo chef racconta i suoi inizi, la sua idea di ristorazione ma anche particolari sulla sua vita privata.

Antonino Cannavacciuolo | Vita privata

Antonino Cannavacciuolo è sposato on Cinzia Primatesta, da cui ha avuto due figli.

Non tutti sanno che è un figlio d’arte: il padre lavorava infatti all’Hotel La Sonrisa, celebre perché veniva ambientato lo show Il boss delle cerimonie.

Campagna regione lazio

Antonino Cannavacciuolo è un grande appassionato di pesca e colleziona canne da pesca.

Ha prestato il suo volto anche per diversi sport televisivi, come quelli per la pasta Voiello e per Lollo Caffè.

Inoltre è molto attivo sui social, in particolare su Instagram, social sul quale è seguito da 1,8 milioni di persone.