Me

La rivelazione di Claudia Pandolfi: “Sento che una parte di me è lesbica. Per questo piaccio molto ai gay”

L'attrice parla al settimanale Spy e dichiara: "Se ho ricevuto avances dalle donne? Sì, e le ho anche accettate, a dirla tutta"

Immagine di copertina
Credit: ALBERTO PIZZOLI / AFP

L’attrice Claudia Pandolfi si rivela al settimanale Spy e parla del modo di vivere la sua sessualità. “Perché piaccio molto agli omosessuali? Perché sono un po’ lesbica dentro”, ha raccontato l’attrice nel numero uscito venerdì 30 novembre 2018.

L’attrice della fiction rai È arrivata la felicità si racconta e definisce come “fatto di sfumature”  il suo modo di vivere la sessualità.

“Ho sempre voluto capire di quante sfumature fosse fatta la mia sessualità. Sono eterosessuale, non è una novità per nessuno, ma non mi sono mai preclusa nessuna strada. Sono sempre stata una donna molto aperta. Se ho ricevuto avances dalle donne? Sì, e le ho anche accettate, a dirla tutta”, ha raccontato.

Il primo bacio con una donna l’ha dato nella fiction Le amiche del cuore, diretto dal regista Michela Placido, ma “non ho mai avuto nessuna storia, sia ben chiaro”.

“Poi ho giocato anche io, con delle amiche, ma a me piace scoprire l’essere umano e poco importa l’identità, ha concluso.

Claudia Pandolfi è attualmente impegnata nella promozione del film di Pieraccioni Se son rose e della serie prodotta da Netflix Baby. Ma è anche sul set del nuovo film di Riccardo Milani.

Se son rose, l’ultima pellicola firmata Pieraccioni – Dal 29 novembre 2018 è al cinema “Se son rose”, l’ultimo film di Leonardo Pieraccioni. Durata 90 minuti. Distribuito da Medusa Film.

Commedia ovviamente diretta dall’attore toscano che ricopre anche il ruolo di protagonista della pellicola.

Cosa succederebbe se qualcuno mandasse di nascosto alle tue ex dal tuo cellulare un messaggio: “Sono cambiato. Riproviamoci!”..?

Succede a Leonardo Giustini (Leonardo Pieraccioni) giornalista che si occupa di tecnologia e innovazione per il web. Artefice di tutto sua figlia, stanca di vedere il padre campione di un’inarrestabile rincorsa al disimpegno.

Sms a cui alcune delle ex incredibilmente rispondono e quella che era nata come l’innocua provocazione di un’adolescente si trasforma in una macchina del tempo: per Leonardo inizia quindi un emozionante e divertente viaggio nel passato e nel presente.