Me

Telethon 2018, da Antonella Clerici ad Amadeus: i programmi della maratona televisiva Rai

Sabato 15 dicembre la trasmissione in prima serata "Festa di Natale": tra gli ospiti Luca Zingaretti e Gigi D'Alessio

Immagine di copertina

Maratona Telethon 2018 | Programmi | Rai | Antonella Clerici | Amadeus | Ricerca | Raccolta fondi 

MARATONA TELETHON 2018 – Torna anche quest’anno la maratona televisiva di Telethon, giunta alla sua ventinovesima edizione.

Dal 15 al 22 dicembre 2018 le trasmissioni della Rai racconteranno le storie della Fondazione, dei suoi ricercatori e di tante famiglie che hanno dovuto affrontare malattie genetiche rare.

Una partnership ormai consolidata quella tra l’associazione fondata nel 1990 in Italia da Susanna Agnelli e il servizio pubblico, che ha permesso di finanziare numerosi progetti di ricerca.

La lunga maratona parte il 15 dicembre mattina con ”Uno Mattina in Famiglia” con Ingrid Muccitelli e Luca Rosini, durante la quale avviene l’accensione del numeratore che segna l’inizio ufficiale dell’evento.

A seguire, sempre sabato, in prima serata su Rai 1, Antonella Clerici, accompagnata da Paolo Belli e la sua orchestra, conduce “Festa di Natale”, trasmissione interamente dedicata alla Fondazione Telethon. La regia è affidata a Maurizio Pagnussat.

Tra gli ospiti della serata l’attore Luca Zingaretti, anche quest’anno volto dello spot della campagna ‘Presente’ di Fondazione Telethon, impegnato in  un monologo sulla storia di John Crowley (già ispiratrice del film ‘Misure Straordinarie’) e di Rossella Passero, una ragazza con malattia di Pompe.

Presenti anche il cantante Gigi D’Alessio, per raccontare la storia di due bambini con una rara malattia metabolica trattati all’Istituto Telethon di Pozzuoli (Napoli), il Trio Medusa con il presidente di Uildm Marco Rasconi e Flavio Insinna, impegnato in un estratto del monologo satirico di Pierpaolo Baingiu sulla fibrosi cistica.

In collegamento da Milano anche Vincenzo Salemme.

> QUI TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULLA FONDAZIONE TELETHON

Oltre al palinsesto televisivo, l’iniziativa vede il coinvolgimento di Radio Rai, sempre dal 15 al 22 dicembre, con approfondimenti all’interno dei suoi programmi e con l’esclusiva personalizzazione del segnale orario con un messaggio sulla maratona trasmesso su Radio1, Radio2, Radio3, Isoradio, Rai Radio Classica, Rai RadioKids, Rai Radio Live, Rai Radio Techetè, Rai Radio Tutta Italiana.

Tra le novità di questa edizione, Radio1 con Life, condotto da Annalisa Manduca e Michele Mirabella, con uno speciale il 16 dicembre totalmente dedicato a Fondazione Telethon.

Inoltre anche quest’anno Radio3, con Radio3 Scienza, condotto da Rossella Panarese, spiega il 19 dicembre con una puntata speciale il lavoro dei ricercatori Telethon a un pubblico di giovanissimi.

L’intera settimana della maratona tv di Telethon si chiude il 22 dicembre con una puntata speciale de “I Soliti Ignoti” condotta da Amadeus.

> QUI COME VEDERE LA MARATONA IN DIRETTA TV E IN STREAMING

“La Rai ha assolto al compito di costruire una consapevolezza, quella di contribuire a una società solidale”, ha dichiarato durante la conferenza stampa di presentazione della maratone l’ad della tv pubblica Fabrizio Salini.

L’amministratore delegato ha parlato anche di un “grandissimo lavoro di squadra con Telethon, a tutti i livelli. A tal punto che in esso c’è un elemento fondativo del servizio pubblico: portare la ricerca scientifica nelle case di tutti gli italiani, e questo rende orgogliosa la Rai. Lo fa raccontando storie, anche drammatiche ma coraggiose”.

Telethon 2018 ha però un grande assente, Fabrizio Frizzi, che per anni ha animato la maratona televisiva della Fondazione.

Non mancheranno per questo diversi momenti per celebrare e ricordare il noto conduttore, scomparso a marzo.

Intanto il direttore generale di Telethon Francesca Pasinelli ha annunciato nel corso della conferenza stampa che è stata intitolata alla memoria di Frizzi una delle borse di studio annuali erogate dall’istituto Telethon di genetica e medicina di Pozzuoli, centro all’avanguardia per la ricerca sulle malattie genetiche rare.

Campagna regione lazio