Me

Fedez si racconta: “Perché mi spoglio sempre? Da piccolo ero grasso, mostrarmi è una conquista”

Il rapper milanese si confessa nel corso dell'evento organizzato da Vanity Fair. Dalla vita privata a quella pubblica: il musicista racconta la sua vita tra sregolatezza e ricerca dell'equilibrio

Immagine di copertina
Fedez. Credit: Instagram/Fedez

Ospite del Vanity Fair Festival, a Milano il 24 e 25 novembre 2018, il rapper milanese Fedez si racconta. Tornando indietro nel tempo con un flashback, il cantante appare bambino. “Mia mamma dice che ero molto più simpatico di ora, ero un bambino gioioso e allegro. Le credo sulla fiducia”, spiega col sorriso.

Con l’adolescenza Federico cambia: “Sono diventato un po’ più difficile”. A proposito dei suoi genitori, il rapper di loro pensa che “abbiano fatto un discreto lavoro, si può sempre fare meglio, no? Mi hanno educato bene. Penso siano stati dei buoni genitori, sicuramente”.

Il rapper confessa di cercarli spesso, “sono i primi interlocutori con cui confrontarsi e da cui avere un parere distaccato e sincero. Cosa difficile da avere quando navighi in un certo tipo di contesti. Sono fondamentali”, spiega.

San Siro: quel successo inaspettato

Sul palco, alle spalle di Fedez scorrono le immagini del concerto allo stadio di San Siro, a Milano, insieme al rapper milanese J-Ax: “Un grande traguardo, per me. Mi porto dietro tanti ricordi. È stato un percorso di sudore. Non era un obiettivo che mi ero prefissato: mai avrei pensato di arrivare a fare un concerto a San Siro”.

Un attimo prima di salire sul palco, “tutte le insicurezze vengono a galla. Su un palco del genere sei veramente a nudo, la paura di sbagliare è tanta e sbagli, inevitabilmente, soprattutto se non hai una grande voce come me. Non è stato tecnicamnte impeccabile, ma è stato molto vero, da parte mia. Per questo la considero come una delle mie più belle performance. Su quel palco sono riuscito ad aprirmi totalmente”, dice.

“Purtroppo – spiega Fedez – anche un evento come questo si porta dietro strascichi non belli”, spiega Fedez. E senza dirlo esplicitamente, il rapper si riferisce proprio al rapporto con l’ex Articolo 31. Rapporto finito all’indomani di quel concerto: “Diciamo che dopo il concerto ho scoperto cose non piacevoli che mi erano state nascoste proprio per fare lo spettacolo di San Siro”.

“Quando si è grassi da bambini si è grassi sempre”

La giornalista chiede al rapper come mai spesso lo vediamo a torso nudo: “Se volessimo fare un’analisi più approfondita, penso che sia perché sono un ex grasso. E quando si è grassi da bambini si è grassi sempre. Mi alleno quattro volte a settimana, cerco di mantenermi in forma e ci tengo a farlo vedere perché per me è una grande conquista. O semplicemente – scherza – perché ho un ottimo riscaldamento”.

Dalla periferia di Milano al centro: “Ho vissuto una Milano molto diversa a una parte di miei coetanei”. Corso Como l’ha visto solo a 23 anni, la discoteca a cui andavano gli amici non ha voluto frequentarla e il rifiuto dell’omologazione lo ha portato a scegliere la “subcultura” dei centri sociali, “che mi hanno formato, mi hanno dato un forte senso civico e un forte senso di appartenenza”.

La vita con Chiara e Leone

La vita cambia, a un certo punto, quando Fedez incontra l’influencer Chiara Ferragni. Il rapper è diventato padre del piccolo Leone lo scorso 19 marzo, il primo settembre il matrimonio dell’anno a Noto. Ma come è la loro vita nel quotidiano? “Io e Chiara la viviamo in modo completamete diverso. Io sono un po’ più sociopatico, Chiara riesce a uscire e fare le sue cose. Io me la vivo un po’ peggio, preferisco stare a casa”.

Il successo, una moglie bellissima, un figlio: che cosa manca nella vita di Fedez? “Un lavoro su me stesso”, risponde secco lui. “Quello che ho ottenuto penso di essermelo guadagnato, ma ho pensato tanto all’esterno e poco all’interno. Quello che sto cercando di fare adesso è cambiare molto me stesso non tanto per me, ma in funzione delle persone che mi circondano. E questa penso sia una delle sfide più grosse che mi troverò davanti”, confessa Fedez.