Me

Un weekend lontanto dalla tecnologia: è il “digital detox”, 3 giorni in Svezia su un’isola deserta

Il pacchetto prevede anche escursioni tra ghiacciai e boschi

Immagine di copertina

Un weekend nel bel mezzo della natura e senza tecnologia. È il “digital detox”, un’iniziativa realizzata dall’Università di Stoccolma. Tre giorni per staccarsi dalla routine quotidiana – e dalla dipendenza da smartphone, pc e televisione – per dedicarsi completamente a se stessi su un’isola deserta, circodanti da alberi e neve in Svezia.

La notizia è stata riportata da Repubblica.

Il “digital detox”

L’iniziativa, alquanto originale, è nata grazie al progetto The 72 Hour Cabin pensata dall’ateneo con il supporto di West Sweden Tourist Board e Visit Sweden.

Si tratta di un’esperienza, di 72 ore, sull’isola lacustre privata di Henriksholm, sul Lago Ånimmen nel sud-est di Dalsland, precisamente nell’ovest della Svezia. Cinque sono le casette messe a disposizione per il “digital detox” immerse tra praterie, montagne e ghiaccio.

Le microsistemazioni, comunque, sono state costruite per fornire ai clienti il massimo della comodità. Progettate da Jeanna Berger ed edificate con materiali sostenibili locali – vetro e legno – le casette sono state disegnate con il classico stile svedese, minimal e accogliente.

Le attività

L’obiettivo del pacchetto è quello di far sì che l’ospite si isoli dal mondo. Allora via alle escursioni in acqua – corsi per andare in canoa o per scalare le cascate ghiacciate – e tra i boschi, per imparare a riconoscere le piante medicinali e a cucinare sul fuoco gli animali procurati dalle attività di caccia e pesca.

Non mancheranno esperienze di trekking, giri in sleddog e passeggiate tra i boschi. Ma anche lezioni di tiri con l’arco e come accendere il fuoco. Infine sono previste anche escursioni al tramonto alla scoperta della fauna notturna.